SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il lavoro della Legio Picena continua incessantemente. Sabato 21 aprile presso il campo ‘Aurini’ di Ascoli Piceno è scesa in campo l’under 12 mentre domenica 22 è stata la volta dell’under 14 che ha giocato allo stadio Ballarin di San Benedetto.

I piccoli legionari dell’under 12 hanno affrontato i pari età dell’Amatori Ascoli e della Samb rugby; nonostante disputassero il loro secondo concentramento si sono mossi bene in campo, sia come singoli che come gruppo, creando diverse azioni. Sono riusciti a vincere entrambe le partite ma il merito di questi risultati va al lavoro che stanno facendo gli allenatori che, mettendo a frutto l’esperienza dell’anno passato, sono riusciti a trasmettere ai giovani giocatori i rudimenti del gioco del rugby.

Per quanto riguarda l’under 14, quest’ultima ha affrontato per l’ennesima volta la seconda under 14 dell’Amatori Ascoli. Hanno disputato un match molto combattuto e lottato senza timori reverenziali. La partita è finita a favore dei bianconeri 48 a 5. Soddisfatto il vice presidente Apostoli ma che precisa si continuerà ad impostare il lavoro sul campo mettendo al primo posto la parte ludica goliardica del rugby sicuri che questa è la strada giusta per crescere bene i ragazzi sia dell’under 12 che per quelli dell’under 14.

Il prossimo appuntamento è per domenica 29 aprile al Ballarin dove i legionari affronteranno i pari età dell’ Amatori Jesi rugby.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 931 volte, 1 oggi)