SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Violenza e resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebrezza: con queste accuse una pattuglia della Polizia stradale hanno arrestato, nella notte del 26 aprile, attorno alle 1:15, . L’uomo, nato a Livorno ma residente a San Benedetto, guidava una Rover 200 quando ha urtato violentemente un’autovettura regolarmente parcheggiata, ribaltandosi.
Sebbene ferito a seguito dell’incidente il conducente è uscito autonomamente dall’abitacolo schiacciato della vettura ma poi, all’arrivo della pattuglia della Polizia Stradale e del personale del 118, andava in escandescenze “verosimilmente per lo stato di ebrezza, distribuendo calci e pugni a chiunque si avvicinava” si legge nella nota della PolStrada.
Immobilizzato dagli Agenti della Polizia Stradale di San Benedetto, coadiuvati dal comandande Marcello Ioannone, Bovara è stato arrestato e quindi trasferito al locale pronto soccorso e sottoposto ad accertamenti forensi, è risultato positivo al test alcolemico con valori pari a 3.05 g/l, superiore di sei volte il minimo legale.
La mattina seguente, dopo aver trascorso la notte in stato di arresto presso il Comando di Polizia Stradale, è stato posto di fronte all’Autoritò Giudiziaria che, dopo la convalida, ne ha disposto la momentanea liberazione dell’arrestato in attesa di giudizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.819 volte, 1 oggi)