Il video è stato prodotto dalla Sambenedettese Calcio e pubblicato sul sito ufficiale www.sambenedettesecalcio.it. Per vederlo clicca sulla destra e attendi qualche istante per lo spot

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Comincio da una cosa che non c’entra proprio nulla. Un poco di pazienza, perché serve a capire. L’ha scritta un paio di settimane fa un consigliere comunale di San Benedetto (non è importante il nome e il ruolo”: “Oggi un giornale locale ha attaccato (pollice verso) l’Amministrazione perchè sta scommettendo sulla strategia Rifiuti Zero! La nostra colpa: in qualche zona della città, qualche incivile non rispetta le regole del porta a porta spinto!!! Se fossi un giornalista, e non un giornalaio, “denuncerei” le persone (poche) che reiterano comportamenti sbagliati e metterei in bella evidenza le zone virtuose dove la raccolta differenziata supera il 60%. Però siamo a San Benedetto e succede il contrario, mah“.

Era su Facebook e anche io, insieme ad altri, sono stato taggato. Ecco cosa ho risposto: “Non credo ti riferisci a Riviera Oggi (credo!) però non pensi sarebbe il caso di fare una polemica “franca” e dire il nome del giornalista e/o giornale? E’ come se noi scrivessimo: un consigliere comunale della maggioranza senza dire chi, non gioverebbe alla comprensione (scusa sono palloso, ma lo ripeto sempre a tutti, purtroppo la frase “la stampa ha scritto” è molto rituale ma non aiuta il “dibbbattito” né a comprendere eventuali errori)“.

Oggi è accaduto di nuovo, con molto più fragore: il presidente rossoblu Roberto Pignotti e il vice Claudio Bartolomei hanno inveito duramente contro “la stampa locale” tutta. Unica specifica, alla fine, quella di Bartolomei su una pagina del Corriere Adriatico del giorno precedente, a suo dire tutta pro-Ancona e per nulla a favore della Samb.

Ma mentre se ne diceva di ogni contro i giornalisti locali, a mano a mano ecco che l’identikit sembrava indicare l’avvocato Enzo Nucifora, che non è un giornalista ma svolge la funzione di opinionista a Tvp. Cosa abbia detto Nucifora, non lo so. Ma che uno sfogo tanto forte avvenga senza neppure nominare il reo o presunto tale, ci rimanda alla nostra apertura.

Alla fine gli unici da fustigare pubblicamente saranno Nazzareno Perotti e Pier Paolo Flammini, che hanno un nome, una faccia e un corpo, ma non un Caltagirone (si fa un nome fra i tanti) alle spalle? Boh.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.399 volte, 1 oggi)