SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Lega Nazionale Dilettanti del dipartimento interregionale ha emesso una dura sentenza ai danni di Elia Donzelli per “avere a gioco fermo colpito volontariamente un calciatore avversario con un calcio al petto”.

Tre giornate all’attaccante rossoblu che dovrà, a questo punto, rinunciare alle ultime partite di campionato. Ricordiamo che nel corso dell’ultima gara disputata a Miglianico, Donzelli ha sostituito Pazzi negli ultimi 11 minuti di gioco portando la sua squadra in vantaggio al 6° ed ultimo minuto di recupero. Nel dopopartita il centroavanti ha dichiarato di aver commesso un ingenuità per autodifesa.

La società rossoblu, inoltre, dovrà pagare un’ammenda di euro 1.500,00 per “avere i propri sostenitori dal settore loro riservato, fatto oggetto uno degli A.A. del lancio di sputi, alcuni dei quali attingevano l’ufficiale di gara al capo ed alla schiena e lanciato all’indirizzo del medesimo tre bottiglie senza tuttavia attingerlo”.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 318 volte, 1 oggi)