ALBA ADRIATICA – Ha preso il via domenica 22 aprile, con la cerimonia di inaugurazione allo stadio di Alba Adriatica, la prima edizione della Coppa Costa dei Parchi (Trofeo Puma), manifestazione di calcio riservata a squadre giovanili. Il torneo, che si concluderà mercoledì 25 aprile con la disputa delle finali, è frutto di una collaborazione tra il comitato regionale Aics del Lazio (Associazione italiana Cultura e Sport), il Consorzio Turistico Costa dei Parchi, l’Asd Lido di Roma e l’Ara (l’associazione Romana Arbitri) La manifestazione si svolgerà tra Alba Adriatica, Tortoreto e Martinsicuro, e prevede la partecipazione di diverse squadre locali (Pescara, Giulianova, Ascoli, le più importanti) e in arrivo dalla Capitale (Vigor Perconti, Totti Soccer School). Oltre 400 i calciatori in erba che si sfideranno in 5 diverse categorie, 260 dei quali in arrivo da fuori regione. La prima edizione della Coppa Costa dei Parchi rientra nel progetto “Sport senza confini”, nato dal desiderio di stimolare la realtà calcistica dell’AICS laziale con la creazione di un evento capace di avvicinare le famiglie al mondo dello sport. Per tale motivo è stato elaborato un progetto ambizioso che coinvolgesse atleti e familiari e che abbracciasse sport, cultura e turismo. L’idea iniziale è divenuta concreta grazie al fortunato incontro con il consorzio Costa dei Parchi. Il connubio, già sperimentato lo scorso anno, ha prodotto poi altri eventi che si svolgeranno nelle prossime settimane: le finali provinciali e regionali della Coppa Lazio (calcio, calcio a 5, calcio a 7), dall’11 al 13 maggio; le finali regionali e provinciali di pallavolo (1-3 giugno) e il torneo nazionale architetti di calcio (dal 14 al 17 giugno). L’altra faccia delle varie manifestazioni, ovviamente, risiede tutto nella possibilità, tangibile, da parte delle strutture che aderiscono al consorzio Costa dei Parchi, di favorire flussi turistici in bassa stagione. Diverse strutture, infatti, in coincidenza del torneo di calcio (tra Alba Adriatica, Tortoreto e Martinsicuro) hanno già riaperto i battenti per accogliere gli ospiti e vivere il primo vero anticipo della stagione turistica, che poi sarà ulteriormente movimentata nelle prossime settimane. Iniziative, queste, che sono destinate ad avere una ricaduta economica importante anche per le attività commerciali del comprensorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 468 volte, 1 oggi)