SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sembra impossibile, ma penso solo a te. Così cantano i tifosi della Samb, ma nelle ultime settimane, a guardare la classifica, pensare di agguantare il primo posto non sembrava più impossibile: era considerato impossibile.
Impossibilità che a rigor di logica c’è anche adesso, ma… le due sconfitte consecutive del Teramo (Teramo-Trivento 1-3 e Vis Pesaro-Teramo 2-1) hanno clamorosamente aperto un piccolo spiraglio per Samb e Ancona, appaiate in seconda posizione a sei punti dalla capolista.

E poiché l’ultima giornata riguarda proprio l’attesa sfida tra Teramo e Ancona (in casa degli abruzzesi) ecco che per molti è iniziato il calcolo delle probabilità di una incredibile rimonta all’ultimo secondo. Probabilità basse, tra l’1% e il 5% forse, da dividere tra Samb e Ancona: ma non impossibile, per tornare all’attacco di questo articolo.

Iniziamo: perché l’imprevedibile si realizzi, Samb e Ancona dovranno, entrambe, vincere tutte e tre le partite che restano: è vero, per i rossoblu, a rigor di matematica, l’Ancona potrebbe anche perdere le prime due e vincere a Teramo. Tuttavia ci sembrerebbe molto difficile che i dorici sbanchino Teramo se, a quel punto, fossero fuori dai giochi di rimonta (e, contemporaneamente, il Teramo dovesse invece conquistare i punti matematici per la promozione in Seconda Divisione).

E se entrambe le formazioni marchigiane dovranno vincere tre partite su tre, il Teramo, al massimo, ne potrà vincere una su tre (e perdere le altre due, oppure pareggiarne due e perderne una).ù

A questo punto è importante valutare le tre partite rimaste:

SAMB I rossoblu prima ospiteranno l’Olympia Agnonese, poi andranno a far visita al Luco Canistro e infine ospiteranno la Recanatese. Tre gare sulla carta abbordabili anche se i rossoblu hanno di che recriminare per un eccesso di pareggi nella seconda fase del girone di ritorno, e quindi non possono sicuramente abbassare la guardia.

ANCONA I dorici hanno due trasferte: prima ad Atessa, poi in casa con l’Isernia e infine, come detto, sfida a Teramo. Trittico di partite complicato.

TERAMO Gli abruzzesi ospiteranno al Piano d’Accio il Riccione, poi si recheranno ad Atessa e infine ecco l’Ancona.

Cosa accade se le tre formazioni arrivano a pari punti? Conta la classifica avulsa, ovvero la classifica che si ha nelle sfide tra le squadre. In un ipotetico arrivo a tre, la Samb avrà 7 punti (due vittorie con l’Ancona, un pareggio e una sconfitta col Teramo). L’Ancona al massimo può arrivare a 6 (ha vinto all’andata col Teramo, e può aggiungere altri tre punti in caso di vittoria all’ultima giornata), mentre il Teramo, ovviamente, se dovesse vincere con l’Ancona non avrebbe problemi a vincere il campionato mentre in caso di sconfitta si fermerebbe a 4 (vittoria e pareggio con la Samb).
Sembra impossibile…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.518 volte, 1 oggi)