CUPRA MARITTIMA – Con il bel tempo i lavori di scavo al Parco Archeologico di Cupra Marittima riprenderanno: “Non ci siamo fermati con le attività di ricerca correlate allo sviluppo e alla fruizione del Parco” spiega l’assessore alla Cultura Luciano Bruni illustrando il programma e i progetti che interessernno la zona archeologica.

Sabato 21 aprile sarà attivo il laboratorio archeologico situato nell’ex vetreria di via Boccabianca dove verranno stoccati tutti i materiali del deposito e la cooperativa Dedalo di Padova inizierà lo studio sui reperti raccolti durante lo scavo attuale ma anche materiale degli scavi degli anni passati.

Al lavoro una decina di persone tra esperti, professori e studenti che catalogheranno tutti i pezzi. Gli scavi, iniziati a settembre dalla società Abc Ambiente e Beni Culturali di San Benedetto del Tronto ricominceranno a fine mese, auspicando in migliori condizioni metereologiche concentrandosi nei pressi della così detta “basilica” e l’archeologo Talarico di Roma restaurerà il muro venuto alla luce.

Previste a breve  diverse attività con lo scopo di sensibilizzare i giovani, i cittadini, gli abitanti dei paesi limitrofi e i turisti al grande patrimonio culturale che quest’area custodisce da sempre.

Il 9 maggio si terrà così la visita da parte della Scuole locali, sempre a maggio poi sarà la volta degli Operatori Turistici di Cupra e l’inaugurazione dell’ostello della gioventù in ultimazione all’interno del Parco.

Per tutta l’estate si terranno poi i Campi Archeologici per bambini e ragazzi stranieri e italiani, organizzati in collaborazione con la cooperativa Idrea di Andrea Mora che da tredici anni riesce a valorizzare le risorse artistiche, storiche e culturali del nostro territorio.

Grazie agli Scavi Archeologici Internazionali intere scolaresche dalla Francia si recano a Cupra Marittima per visitare la nostra realtà e partecipare a simulazioni di scavo dove anche i giovani italiani e cuprensi concretizzeranno una interessante esperienza lo scopo è quello di organizzare visite guidate aperte ai turisti e agli interessati già per questa estate.

A settembre infine è già previsto il Convegno Finale sulla campagna di scavi al Parco Archeologico 2011 – 2012 con relativa mostra sulle attività archeologiche degli ultimi anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 264 volte, 1 oggi)