GROTTAMMARE – Ormai è questione di giorni, anzi di “poche giornate” volendo usare una locuzione prettamente calcistica. Il Grottammare rifà il manto erboso del suo amato stadio Pirani in attesa della sfida contro la Belvederese in programma per domenica. Durante gli allenamenti pomeridiani, solito via-vai di tecnici, atleti, dirigenti sull’erba dello campo sportivo bianco-celeste, solito andirivieni di curiosi e cronisti per gli spalti del suddetto.

Quattro partite prima del lungo break estivo che sancirà il termine della stagione 2011/2012, quattro chance per i rivieraschi di conquistare l’accesso ai playoff sperando che la nuova regola dei dieci punti non vanifichi tutto.

Il mezzo passo falso di martedì contro il Biagio Nazzaro (da 3-1 per i bianco-celesti, a 3-3 negli ultimi 20 minuti) è già archiviato nel piccolo faldone “grandi prestazioni senza vittoria”, proprio a fianco del molto più corposo “grandi prestazioni con vittoria” a qualche centimetro di distanza dal tenue “brutte prestazioni con sconfitta”.

Ma adesso i passi falsi non ci dovranno essere più, in quanto occorre vincere sempre da qui alla fine per accedere ai Playoff.

Ospite di turno la Belvederese, reduce dalla bella vittoria contro il Corridonia. Compagine attualmente quart’ultima in classifica che atterrerà a Grottammare con la voglia morbosa di portare a casa i tre punti, visto che rischia i Playout e quindi possibile retrocessione.

Lo storico direttore generale Pino Aniello, caposaldo del team, dice la sua.

“Quello di Chiaravalle è stato un risultato giusto considerando la prestazione di entrambe le squadre, c’è rammarico per l’aver subìto due gol nel giro di pochi minuti quando conducevamo per 3-1. Segnare tre reti fuori casa non è affatto facile, avremmo dovuto tenere più alta la tensione psicologica con maggiore concentrazione. Sono distrazioni che ho constatato qualche volta durante l’arco della stagione, appellandomi alla mia esperienza dico che a lungo andare si pagano. Spero non sia il nostro caso, soprattutto in un momento cruciale come questo dove a poche giornate dal termine tutti voglio vincere, al di là della classifica. La nuova regola dei dieci punti è molto insidiosa, e anche se il pareggio contro il Biagio Nazzaro non ha smosso la nostra posizione non dobbiamo distrarci. Noi siamo stati in zona Playoff fin dall’inizio, sarebbe triste uscirne proprio adesso. Andiamo avanti e cerchiamo di ottenere il massimo. Spero anche ci potranno essere opportunità per ragazzi che, a causa di motivi contingenti, hanno passato molto tempo in panchina”.

Per mister Zaini “questa fase di chiusura del campionato non sarà affatto facile ma noi ce la giochiamo determinati e cinici come sempre. Siamo martoriati dagli infortuni, dopo Marcatili e Adamoli (per loro stagione terminata, ndr) adesso si è aggiunto alla triste conta anche Zè Peres, rincasato dalle vacanze con una brutta lussazione alla spalla. Anche per lui campionato finito. Il rientro di Simoni e la buona prova d’esordio esibita del giovanissimo Baldassarri contro il Biagio Nazzaro sono di conforto. Bisogna andare avanti a testa china senza mai dare niente per scontato”.

RivieraOggi seguirà offrirà la diretta della partita sul suo sito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 118 volte, 1 oggi)