PESCARA – La Provincia di Teramo incontra il Ministro Barca. L’incontro tra la delegazione della provincia di Teramo con il Ministro per la Coesione Territoriale si è svolto al termine dell’incontro del Patto per lo Sviluppo a Pescara, al quale il presidente Catarra ha pure partecipato nell’ambito della rappresentanza dell’Unione delle Province abruzzesi.

All’incontro hanno partecipato il governatore Chiodi, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Castiglione, e per la delegazione provinciale: l’assessore alle attività produttive, Ezio Vannucci, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl, Uil) e associazioni datoriali (Confindustria, API, CNA).

Il presidente Catarra ha illustrato al Ministro la specificità del percorso intrapreso sull’area di crisi, con il protocollo d’intesa Vibrata-Tronto del 2008 e le due successive delibere delle giunte regionali (Marche e Abruzzo) che hanno rilanciato l’iniziativa. Il ministro Barca si è mostrato molto interessato alla strategia del Piano di rilancio dell’area di crisi già presentata dalla Provincia di Teramo, che ha uno dei suoi punti qualificanti sull’innovazione del patrimonio industriale e produttivo dell’area. Il Ministro Barca, dopo aver sentito ampiamente anche le parti sociali presenti al tavolo, ha assunto l’impegno di farsi promotore delle istanze proposte anche al Ministero per lo Sviluppo economico per arrivare in tempi brevi alla conversione degli impegni del protocollo in accordo di programma quadro o in un altro strumento di programmazione più aggiornato. Il governatore Chiodi e il presidente Catarra avranno nei prossimi giorni un incontro specifico sull’area di crisi interregionale Val Vibrata-Val Tronto con il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 76 volte, 1 oggi)