NERETO – In vista dell’imminente inizio della stagione turistica, il presidente dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata, Alberto Pompizi, bussa alla porta della Regione Abruzzo per chiedere un intervento di pulizia del percorso delle sponde del torrente Vibrata e del fiume Salinello, da eseguire nell’ambito del piano per la raccolta e smaltimento dei  rifiuti spiaggiati. Si tratta di un’operazione di bonifica che  viene pianificata  dal settore gestione rifiuti dall’ufficio di Direzione parchi-territorio-ambiente-energia della Regione, diretto  da Franco Gerardini.

Attualmente si stanno svolgendo  lavori di sistemazione dell’argine sud del Vibrata, cioè alla foce del torrente: intervento reso necessario dopo i danni provocati dalle ultime alluvioni, per la messa in sicurezza del torrente e per il recupero di un po’ di arenile.

“ Bisogna affrontare  la problematica tempestivamente nell’insieme – afferma il presidente Alberto Pompizi -, vale a dire per quanto riguarda anche tutto il percorso lungo le sponde  di Vibrata e Salinello, dove i rifiuti, di origine urbana,  possono causare ulteriori danni ambientali.  Chiediamo quindi agli uffici preposti della Regione di voler predisporre interventi con soluzioni idonee  appunto alla ripulitura  delle sponde dei nostri corsi d’acqua. I rifiuti  si trovano pure sul letto del  fiume Salinello, all’altezza della zona industriale. Invitiamo quindi la Regione a comunicarci se il piano è pronto, visto che è imminente l’inizio della stagione turistica”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)