SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Posti in piedi in paradiso. E forse anche a San Benedetto, se Carlo Verdone dovesse davvero approdare in Riviera. Stavolta però il cinema non c’entra, visto che l’attore romano sbarcherebbe in città per presentare la sua autobiografia dal titolo “La casa sopra i portici”, all’interno della rassegna estiva Incontri con l’autore, curata dalla libreria Bibliofila.

Nulla di certo, considerando che il programma degli appuntamenti non è stato ancora stilato: “Siamo alla fase embrionale – confessa Mimmo Minuto – è troppo presto”. Poi però ammette: “In ogni caso il nome di Verdone è tra quelli che mi ha esposto la casa editrice Bompiani. Qualora venisse, sarebbe non prima di luglio-agosto”.

Ne “La casa sopra i portici” Verdone si tuffa nel mondo dei ricordi, ripercorrendo innumerevoli tappe della propria vita. Sorrisi, tanti, ma anche riflessioni ed un tocco di malinconia. Dall’incontro con Pier Paolo Pasolini al rapporto con Federico Fellini ed Alberto Sordi. Senza dimenticare gli aneddoti riguardanti l’amico Christian De Sica, divenuto successivamente pure suo cognato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)