SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una nuova riorganizzazione alla macchina comunale ad opera della giunta, che Luca Vignoli contesta seccamente: “Con delibera del 5 aprile 2012 siamo in pratica alla sesta effettuata negli ultimi anni, cioè da quando l’amministrazione affidò al costosissimo Xilo un incarico di consulenza di 100 mila euro”.

L’ultima rivoluzione metterebbe mano a diversi settori, quali la Polizia Municipale, il Servizio bilancio e tributi, il Trasporto pubblico e traffico, l’Edilizia scolastica e l’Anagrafe. “Un assetto che sembra non trovare mai pace”, prosegue l’esponente del Pdl, che si sofferma sulla modifica riguardante i servizi della delegazione distaccata di Porto d’Ascoli: “Alcune di queste possono essere condivisibili, come l’aggiunta di un punto Urp e protocollo, ma ritengo un errore la previsione di soppressione delle funzioni di Stato Civile, che verrebbero accentrate presso la Sede di San Benedetto. Ha senso aggiungere servizi ma toglierne altri? La cittadinanza è abituata da sempre ad avere i servizi di Stato Civile a Porto d’Ascoli, perché  procedere ad una riorganizzazione per toglierli quando invece si riconosce l’importanza della Delegazione distaccata, visto che si prevede l’aggiunta di altri servizi?”.

“Si consideri – prosegue – che i servizi di Stato Civile, quali registrazioni delle nascite o matrimoni, a Porto d’Ascoli danno seguito a centinaia e centinaia di pratiche ogni anno con l’immaginabile importante servizio reso a tante famiglie della zona, perché toglierli ora? Ritengo che questa riorganizzazione possa essere rivista al meglio, per evitare che si vadano a ledere importanti diritti del cittadino con l’eliminazione di servizi ormai acquisiti, e in questo senso invito il Sindaco e la Giunta Comunale ad una riflessione; ad esempio, vista la presunta carenza di personale disponibile, serve veramente un nuovo Direttore nella delegazione di Porto d’Ascoli visto che, sempre con questa ultima riorganizzazione, se ne prevede l’istituzione? Non vorrei che, a forza di riorganizzare, si andassero a complicare anche le cose semplici che già funzionano bene”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)