CUPRA MARITTIMA – Nel deserto delle vite dei due protagonisti sembra non esserci spazio per un sentimento che vada al di là del sopravvivere a se stessi. Il registi, Gianluca e Massimiliano De Serio ci mostrano questo scontro/incontro tra due aride solitudini andando alla ricerca non di un lieto fine quanto piuttosto di un ‘fine’, di un senso dell’esistere.

Giovedì 12 aprile alle 21:15 al Cinema Margherita di Cupra Marittima proseguono i Frammenti dalla Biennale-Frammenti di Festival con la proiezione di “Sette opere di misericordia

Un cinema fatto di gesti, di sguardi, di silenzi più che di parole ma proprio grazie al suo rigore stilistico riesce ad arrivare nel profondo e a farsi film difficile da dimenticare.

La rilettura delle cristiane opere di misericordia non ha nulla di confessionale e invece ha moltissimo di quel cinema che sa scavare a fondo nell’animo umano tout court.

Il film ha partecipato al Torino Film Festival 2011 e al Festival di Locarno 2011 dove ha vinto il Premio Giuria dei Giovani (2° premio) e il Premio FICC / IFFS (Federazione Internazionale dei Cineclub)

Tra gli interpreti troviamo Cosmin Corniciuc, Ignazio Oliva, Olimpia Melinte, Roberto Herlitzka e Stefano Cassetti.

Trama: Luminita, giovane clandestina che vive ai margini di una baraccopoli, ha un piano per uscire dalla sua situazione. Per portarlo a termine si imbatte in Antonio, anziano malato e misterioso. Lo scontro tra i due è inevitabile e duro, dalle conseguenze inattese. (da www.trovacinema.it)

Ingressi:interi 6 euro; ridotti 4,50; universitari e con tessera Ancci 4 euro

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)