tutte le info sullo stoccaggio www.rivieraoggi.it/gas-plus

Leggi qui il Pdf Gas Plus, annuncio sul Corriere della Sera del 5 aprile

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Premesso che il progetto di stoccaggio è attualmente al vaglio del procedimento di valutazione di impatto ambientale e che il progetto è soggetto a procedura di sicurezza per il controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose, Gas Plus Storage Srl comunica di avere avviato le procedure di cui al Decreto legislativo numero 334/1999 per l’ottenimento del nulla osta di fattibilità previsto dall’articolo 21 e di aver depositato, in data 4 aprile 2012, presso il Comitato Tecnico Regionale della Regione Marche, copia del Rapporto preliminare di sicurezza per la pubblica consultazione prevista dall’articolo 23.

Le osservazioni da parte del pubblico dovranno essere inviate al Comitato Tecnico Regionale entro il termine di 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso”.

Questa è una parte dell’annuncio apparso il 5 aprile sul Corriere della Sera, come prescritto dalla legge per la pubblicizzazione delle opere soggette a Valutazione di Impatto Ambientale, in merito, appunto, alla normativa necessaria per ottenere il Nulla Osta di Fattibilità necessario per le industrie a rischio di incidente rilevante.

Il rapporto preliminare di sicurezza è stato depositato presso il Comitato Tecnico Regionale, il comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Ambiente, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Marche, la Provincia di Ascoli, l’Unmig, la Prefettura di Ascoli, il Comune di San Benedetto del Tronto, il Comune di Monteprandone, l’Arpam regionale e provinciale, l’Autorità di Bacino Interregionale del Tronto, la Sopringentenza per i beni architettonici e paesaggistici delle Marche, la Soprintendenza per i beni archeologici delle Marche, il Corpo Forestale dello Stato (comando di Ascoli).

Non appena sarà in nostro possesso la pubblicheremo.

Le osservazioni dovranno essere presentate entro due mesi, quindi entro il 4 giugno.

Ricordiamo che per la procedura di VIA è stata “Disposta sospensione del procedimento per 45 giorni con nota DVA_0002915 del 08/02/2012 per la pubblica consultazione del Rapporto preliminare di sicurezza (D.Lgs. 334/99 e s.m.i., art. 23)”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)