MILANO – Umberto Bossi si è dimesso da segretario della Lega Nord. La decisione sarebbe “irrevocabile”. La decisione arriva in concomitanza con le indagini riguardanti il tesoriere del Carroccio, Francesco Belsito, condotte dalle procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria. “Mi dimetto per il bene del movimento e dei militanti. La priorità è il bene della Lega e continuare la battaglia”, dichiara Bossi.

Per la successione si parla di un provvisorio triumvirato, composto probabilmente da Roberto Calderoli, Roberto Maroni e Giancarlo Giorgetti, quest’ultimo attuale segretario nazionale della Lega Lombarda.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)