SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La Guardia di Finanza del comparto navale di Ancona e della Sezione operativa navale di San Benedetto, hanno sottoposto a parziale sequestro un’area di sei mila metri quadri appartenente ad una ditta di autodemolizioni.

Il titolare è stato denunciato per violazione delle norme ambientali. Una volta sul luogo gli agenti delle Fiamme Gialle hanno trovato, più che un’impresa di autodemolizioni, una vera e propria discarica a cielo aperto.

Circa 600 mila chili di rifiuti ferrosi giacenti costituito per lo più da auto da rottamare non adeguatamente bonificate e altro materiale ferroso in barba alle più elementari norme di smaltimento adeguato. Inoltre sono state riscontrate numerose infrazioni che riguardano lo stoccaggio, lo smaltimento, inadempienze contabili ecc.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.699 volte, 1 oggi)