SAN BENEDETTO DEL TRONTO-  Qualche giorno fa è stata diffusa la notizia su alcuni giornali che il Club45 chiudesse i battenti il 1°aprile.

I titolari Dario Vagnarelli e Joseph Piunti,(27 anni il primo e 22 il secondo) hanno deciso di conferire direttamente con la stampa per evitare ulteriori equivoci.

Il nostro locale è a norma– ribadiscono con forza i due giovani- mancherebbe il permesso di pubblico spettacolo che di fatto non avremmo dovuto nemmeno richiedere.  Il Club45 infatti  non è una discoteca (per cui il permesso è obbligatorio ndr), ma un locale dove si mangia ed è possibile intrattenersi per il dopo cena. Stiamo comunque  provvedendo anche a questo e presto si riunirà la commissione”.

Dopo l’ordinanza di chiusura già emessa per il  dal 20 al 22  marzo, di nuovo sull’Albo Pretorio del Comune di San Benedetto è riapparsa una nota che attesta la chiusura del locale dal primo aprile.”

A noi di fatto non è stato notificato nulla– continuano Vagnarelli e Piunti– Il 1° aprile saremo aperti e la chiusura è prevista solo per i primi di maggio”.

Il locale in effetti a colpo d’occhio sembrerebbe troppo piccolo per essere una discoteca. C’entrano appena cento persone e contando che i posti a sedere sono poco più di cinquanta e non esiste una pista, ma un corridoio che collega i tavoli, il “45” ha più le sembianze di un piccolo club. Però si continua ad accusarlo di contenere troppa gente durante le serate e che lì si balla.

Su questo punto seguirà a breve un nostro approfondimento.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)