MONTEPRANDONE – L’Avis di Monteprandone compie un anno dalla sua inaugurazione. La ricorrenza è stata festeggiata domenica scorsa presso la sala consiliare di Centobuchi in piazza dell’Unità, nel corso dell’assemblea annuale organizzata dall’Avis provinciale (attiva da 65 anni). L’incontro è stato un momento importante per ribadire l’importanza dell’attività svolta dall’associazione di volontari, e per riaffermare la centralità e il ruolo attivo del donatore nel “sistema sangue”.

“È trascorso un anno dalla fondazione della sezione locale – ha dichiarato il presidente dell’Avis Monteprandone Giorgio Lilla – ed è per noi un onore. L’impegno che stiamo profondendo è legato esclusivamente al raggiungimento dell’autosufficienza di sangue e dei suoi componenti, ma più l’obiettivo sembra avvicinarsi, più aumentano le richieste di sangue per effetto, positivo, delle ricerche medico-scientifiche. È una lotta continua, ma noi sappiamo che non possiamo e non dobbiamo fermarci”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)