ROMA – Finisce (forse) un’epoca. Emilio Fede, direttore del Tg4, lascia il telegiornale e Mediaset. Scarno il comunicato dell’azienda: “In una logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4. Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine, Emilio Fede lascia l’azienda lo ringrazia per il lavoro svolto in tanti anni di collaborazione e per il contributo assicurato alla nascita dell’informazione del gruppo”.

Dopo una prima parte di carriera alla Rai, Fede approdò all’allora Fininvest nel 1989, per poi iniziare a condurre il Tg4 nel 1993. Il più acceso sostenitore berlusconiano tra i direttore di tg, persino comico inconsapevole nel suo afflato acritico, negli ultimi anni Fede è incappato in spiacevoli vicende giudiziarie, una all’interno del processo Ruby, in cui è accusato di favoreggiamento della prostituzione minorile (Berlusconi il presunto beneficiario), mentre nei giorni scorsi è stato accusato di esportare illegalmente capitali in Svizzera.

Oggi il divorzio da Mediaset. A sostituire fede sarà Giovanni Toti, un giornalista da sempre interno al gruppo Mediaset.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.544 volte, 1 oggi)