CUPRA MARITTIMA – Come il celebre Holden di Salinger, James ha pochi anni e poca stima per quel mondo adulto che vede approssimarsi con la sua arrogante apparenza. Come Holden, ancora, è sospeso tra “un’infanzia schifa” e le “cose da matti” dei grandi, tra le panchine di Washington Square e i laghetti di Central Park.

Presentato al Festival del Cinema di Roma 2011 il film diretto da Roberto Faenza, “Un giorno questo dolore ti sarà utile” sarà proiettato giovedì 29 marzo alle ore 21:15 al Margherita.

La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Peter Cameron e può vantare tra i protagonisti Deborah Ann Woll, Stephen Lang, Lucy Liu, Aubrey Plaza, Marcia Gay Harden, Ellen Burstyn, Peter Gallagher, Siobhan Fallon Hogan, Jonny Weston, Toby Regbo e Ronald Scott Maestri.

Prosegue così al cinema di Cupra Marittima la rassegna cinematografica Frammenti dalla Biennale-Frammenti di Festival che vuole proporre uno sguardo ai film presentati al Festival di Venezia e nei più importanti festival del mondo.

Trama: James è un adolescente vulnerabile. La madre Marjorie ha una galleria d’arte dove espone bidoni della spazzatura. Colleziona mariti: ha appena abbandonato il terzo, Mr. Rogers, un giocatore compulsivo, durante la luna di miele a Las Vegas. Il padre Paul esce solo con donne che potrebbero essergli figlie. Al contrario, la sorella Gillian ha una relazione con il suo professore di semiotica e non riesce a innamorarsi di uomini che non abbiano almeno il doppio della sua età. Intanto già prepara le sue memorie, sicura che saranno un best seller. Solo Nanette, la nonna enigmatica e anticonformista, riesce a comprendere lo spaesamento di un diciassettenne inquieto alla ricerca dell’identità, sullo sfondo di una New York ricca di personaggi sconcertanti. (da www.trovacinema.it)

Ingressi: interi 7 euro; ridotti 5; universitari 4 euro; con tessera Ancci 4 euro (costo tessera 10 euro)

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)