SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ben Dhifallah Nesrine Bent Mohamed, una 34enne donna tunisina è stata deferita alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno per reato di rapina aggravate.

I fatti risalgono al 1 febbraio 2012 quando un cittadino sambenedettese di quasi settanta anni denunciava al Commissariato di Polizia il fatto di essere stato vittima di rapina .

Dal racconto emergeva che il 17 gennaio.2012 alle ore 22:30 circa mentre l’anziano rientrava presso la propria abitazione, percorrendo Via Sgambati, all’altezza con l’incrocio di Via Matilde Serao notava una donna riversa a terra.

Immediatamente chiamava il “118”, notificando  l’operatrice  dell’accaduto, la quale a sua volta gli chiedeva di tornare indietro per verificare le condizioni della sconosciuta. Si accostava con l’autovettura e la donna, dell’età apparente di circa 35 anni, alta circa 1,70, corporatura robusta, si rialzava.

Il cittadino chiedeva alla sconosciuta se avesse bisogno di cure sanitarie e questa riferiva che era in quelle condizioni in quanto una persona l’aveva fatta ubriacare. La stessa poi gli chiedeva se era possibile offrigli un caffè. Il cittadino, viste le richieste della donna, l’accompagnava in auto al proprio box di rimessaggio per la pesca per farla rinfrescare ed offrirle un caffè.

All’interno del box la stessa, chiedeva dove fosse un bagno in quanto aveva dei conati di vomito. Accompagnata la stessa al bagno e dopo essersi girato per allontanarsi, la donna afferrava il cittadino al collo con una catena che si trovava appesa all’interno del bagno, scaraventandolo a terra.

Durante la colluttazione, la stessa urlava dicendo di dargli tutti i soldi.  Visti i ripetuti colpi in testa ricevuti, il cittadino consegnava il portafogli contenente la somma di 300 oltre al proprio cellulare. La donna si allontanava frettolosamente e la vittima, benché sanguinante, riusciva ad arrivare presso la propria abitazione e farsi accompagnare al locale pronto soccorso dalla figlia dove veniva emessa una prognosi provvisoria di  10 giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)