clicca sulla destra per vedere il video
intervista Emanuela Voltattorni, riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno
attendi pochi istanti per lo spot pre-video
il numero di visualizzazioni su YouTube non tiene conto dei video visti direttamente su RivieraOggi.it

GROTTAMMARE – L’Amministrazione comunale di Grottammare ha deciso, circa una settimana fa, di togliere i pini in via della Stazione. Questa vicenda ha sollevato diverse polemiche a partire dal gruppo consiliare “Grottammare futura” capeggiato da Sandro Mariani, che aveva affermato in maniera sarcastica:  “A Grottammare pare sia una disgrazia chiamarsi pino“.

Abbiamo ricevuto molte commenti e altrettante domande, riguardanti soprattutto il ruolo del comitato di quartiere Stazione che ha raccolto delle firme (circa 150) per far togliere i pini.

Siamo andati a sentire Mario Paoletti, il presidente, che ha dichiarato: “Noi amiamo le piante ma queste erano diventate pericolose. Le radici ormai sporgevano ovunque, gli anziani cadevano, le strade si sono tutte rovinate e così come  i pavimenti dei nostri garage. In più negli anni si è modificata la pendenza dei marciapiedi, che rialzati, in caso di pioggia facevano confluire l’acqua verso le case. Nonostante ciò, qualche tempo fa noi abbiamo salvato una pianta, quella dinanzi alla stazione, costruendole attorno un muretto per contenere le radici. Con gli altri pini non è stata possibile alcuna alternativa“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 803 volte, 1 oggi)