MONTEPRANDONE – Durante il  mese di luglio ha preso  il via il progetto”Strade Sicure” ed  in questi mesi si stanno gradualmente realizzando le azioni previste. Il piano è stato presentato nell’anno 2010 grazie ad bando della Regione Marche. L’Ordinanza offriva agli enti pubblici contributi per la realizzazione di alcune attività finalizzate alla promozione della sicurezza urbana quali ad esempio: il potenziamento dell’attività della Polizia Municipale, la riqualificazione degli spazi pubblici, la prevenzione di situazioni di disagio e di devianza minorile.

In tale proposta sono coinvolti come partners: il Comando della Polizia Municipale, l’Assessorato alle Politiche per l’Integrazione Sociale, l’Istituto Comprensivodi Monteprandone, l’Ambito Territoriale Sociale 21 tramite l’Unità di Strada ed il Centro Ricreativo Culturale Auser Filo d’Argento di Monteprandone.

Il progetto “Strade Sicure”, nel rispetto di quanto definito dal bando regionale, persegue come obiettivo generale il miglioramento della sicurezza urbana nel Comune di Monteprandone, che è un concetto non univoco e non ha valore universale va invece considerato,sia come una condizione oggettiva, sia come una percezione. Le azioni previste sono integrate e in sinergia con lo scopo  di potenziare le attività della polizia municipale aventi, l’obiettivo di  prevenire la guida sotto effetto di alcol e di sensibilizzare la popolazione ma soprattutto i teenagers.

Nello specifico sono previsti la realizzazione di un ciclo di incontri e seminari, la diffusione gratuita di un kit monouso per la misurazione dell’alcolemia nel sangue, la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione, l’installazione di semafori intelligenti, l’acquisto dell’apparecchiatura di telelaser e alcoltest per la locale polizia municipale.

Al momento sono già stati installati tre nuovi semafori intelligenti in punti particolarmente problematici per la sicurezza stradale nel comune;è stato realizzato un ciclo di incontri nell’Istituto Comprensivo Monteprandone nei giorni 16,22e23 novembre 2011 in cui gli operatori dell’Unità di Strada dell’Ambito Territoriale Sociale 21 di San Benedetto del Tronto hanno coinvolto i ragazzi delle classi della Terza Media in attività riguardanti la prevenzione all’uso di alcol.Questi incontri sono stati coordinati dalla società Idea di Acquaviva Picena, e sono intervenuti anche il Comando della Polizia Municipale e l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Monteprandone.

Ulteriori due incontri aperti alla città saranno previsti nel mese di aprile 2012:il 13 aprile alle ore 21 presso la sala Consiliare nel Centro Storico di Monteprandone sul tema: “Giovani, Alcol e guida istruzioni per l’uso” ed il 20 aprile alle ore 21 presso la nuova sala riunioni sita in Piazza dell’Unità a Centobuchi, si invita tutta la cittadinanza a partecipare numerosa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)