CUPRA MARITTIMA – Niente più sesso finché gli uomini non costruiranno un tubo per portare l’acqua al villaggio. L’idea è di Leila, una giovane di un piccolo villaggio del Maghreb. La ventenne porta avanti una campagna contro lo sfruttamento delle donne per il trasporto dell’acqua. Gli uomini non si danno da fare, e così le donne sono costrette ad assumere la totalità dei compiti. Leila propone allora di fare lo sciopero dell’amore.

La sorgente dell’amore” è un film di Radu Mihaileanu che ha partecipato al Festival di Cannes nel 2011 e da venerdì 23 a martedì 26 marzo sarà proiettato al Cinema Margherita di Cupra Marittima. Tra gli interpreti troviamo Leïla Bekhti, Hafsia Herzi, Sabrina Ouazani, Hiam Abbass.

Le donne del regista, che lo ricordiamo ha diretto anche Train de Vie e Il Concerto, non sono contro gli uomini in quanto tali ma combattono il loro essersi ridotti, per machismo, per vittimismo o per pigrizia mentale allo stereotipo negativo del maschio mediterraneo.

Orari spettacolo: venerdì 23 marzo, ore 21.15; sabato 24 marzo ore 21,15; domenica 25 marzo ore 16,00 – 18,30 – 21,15; lunedì 26 marzo ore 21,15.

Ingressi: interi 6 euro, ridotti 4,50, universitari 4 euro.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)