SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La storia grottesca di un paziente qualunque” è un emozionante monologo teatrale scritto dall’artista ascolano Alfredo Barbizzi recentemente e prematuramente scomparso.

Questa andrà in scena al Teatro Dell’Olmo di San Benedetto del Tronto sabato 17 marzo alle ore 21:30 con la regia di Veronica Barelli e le musiche di Massimo Carloni. L’interprete sarà Cristina Castelli.

Nella pièce teatrale  l’autobiografica di un malato terminale di cancro: il modo in cui è stata scoperta la sua malattia, come i medici si sono comportati con lui, gli esami invasivi, violenti e inumani che ha sopportato, le operazioni e tutte le trasformazioni accadute.

Sebbene questo non possa che essere considerato un argomento davvero drammatico, i modi ironici, grotteschi e in alcuni tratti comici attraverso i quali vengono raccontate sul palcoscenico le vicissitudini del paziente, offrono allo spettatore un messaggio importante e provocatorio.

Quello di pensare alla risata come strumento terapeutico e alla malattia come qualcosa che migliora e fa crescere anche e soprattutto quanti siano chiamati ad affrontarla. Questo spiega il seguito di pubblico che lo spettacolo ha già incontrato diffusamente nel territorio con cinque repliche presentate nei teatri della provincia ascolana.

Info e prenotazioni: Laboratorio Teatrale Re Nudo, 0735 582795; teatriinvisibili@libero.it

 

 


Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)