MONTEPRANDONE – Handball in emergenza. Di Gialluca febbricitante, Fanesi fuori sicuro anche stavolta, Bisirri e Poletti in forse. E poi metteteci pure il problemino al ginocchio di Alfredo Mucci. Basta e avanza perché si accenda la spia rossa in casa Monteprandone.

«Ma vogliamo lasciare il nostro pubblico con una grande prova. Ci teniamo molto» ammette coach Andrea Vultaggio, squalificato fino al 31 luglio colpa del finale infuocato con l’Under 18, nella trasferta di Ascoli di inizio mese. Sabato, contro la Virtus Roma (alle 18.30, arbitrano Desina e Ciotola), cala il sipario al Colle Gioioso. Poi altri due impegni, ma sempre in trasferta (Cingoli e Chiaravalle).

«L’obiettivo stagionale, la salvezza, è ampiamente raggiunto. Adesso divertiamoci. Io in tribuna? Non cambia niente, tanto in campo ci vanno i ragazzi» passa e chiude Vultaggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)