SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Jè so’ la Meccheletta”: non glielo sentiremo più dire a Ida Calenti, da tutti conosciuta come, appunto, la “Meccheletta”, morta nella notte tra giovedì 15 e venerdì 16 marzo, a 92 anni.

Forse la principale “icona” della San Benedetto del Tronto del Novecento, o tra le principali, ricordata da tutti anche perché, fino a tarda età, attraversava in bicicletta le vie della città con buste della spesa, coccarde tricolori e, sovente, un allegro scampanellio. E poi l’immancabile tupè biondo, altissimo, nel quale la immortalò in una immagine Giancarlo Orrù per una mostra nel 2008 alla Palazzina (clicca qui).

Dopo aver lavorato all’hotel Camiscioni (era la zia di Tommaso) ha trascorso poi la vecchiaia a casa del cognato, in viale De Gasperi, dove si è spenta. Sabato i funerali si svolgeranno nella chiesa di Sant’Antonio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.017 volte, 1 oggi)