GROTTAMMARE – Tu chiamale, se vuoi, sensazioni. C’è un sentore particolare nell’aria, un vento che trasporta ottimismo, confidenza e una frizzante euforia. Questo ed altro in casa Grottammare, durante le sessioni di allenamento coordinate dal bravo tecnico Zaini. Non parliamo di illusioni o inganni dei sensi dettate dall’imminente primavera che notoriamente risveglia le pulsioni di tutti noi, ma di un “effluvio” sillabato dalla continuativa serie positiva di risultati, coadiuvata da ottime prestazioni che i bianco-celesti attuano in campo sia in caso di vittoria che di sconfitta (vedi il recente match contro il Tolentino).

Testardaggine, quella del rendere al massimo anche quando il risultato finale non sancisce la vittoria, alla quale il Grottammare ci ha costretti ad abituarci da diversi mesi a questa parte. Le statistiche, ma soprattutto le prove sui terreni di gioco, attestano i rivieraschi come squadra rivelazione dell’anno con gli attuali 45 punti, quarti in classifica con tanto di miglior score di risultati utili in trasferta. Inoltre si infrange anche il muro dell’introversione ad imporsi in casa che durava da un po’, visto che le ultime tre sfide giocate sul manto casalingo del Pirani hanno portato due vittorie.

“Sicuramente per noi è una grande iniezione di fiducia – dice Zaini – dimostriamo che impegnandoci sempre, anche in casa, alla fine i risultati arrivano. Nell’ultima sfida contro la Truentina, per esempio, ho avuto piacere di riscontrare l’abnegazione dei ragazzi e la dedizione nel costruire pian piano per arrivare al gol”.

Domenica si sale a Fermo per affrontare la temibile Fermana, compagine vigorosa e massiccia attualmente terza a 7 punti di distacco dai bianco-celesti.

“La Fermana è una squadra da paura, noi andremo su con il massimo rispetto ma senza ovviamente dare per scontato alcun tipo di risultato. A Fermo giocheremo dando il massimo e cercando di costruire e sfruttare ogni occasione a nostro vantaggio come sempre. Sarà una bella sfida e il campo la farà da giudice per il vincitore. Sicuramente il Grottammare ha fatto tanto raggiungendo la salvezza e andando oltre ogni prospettiva, questo non ci rilassa affatto e noi continuiamo a lavorare a testa bassa per poter accedere ai Payoff”.

Quella di domenica sarà una gara molto ardua, e se dovesse giungere una vittoria per il Grottammare ciò potrebbe avere una valenza molto significativa sulle vere potenzialità del team di Zaini, attestandone definitivamente le virtuosità.

“Sarebbe una grande prova dimostrativa ma che non diventi un assillo, io punto sempre ad una grande prestazione piuttosto che ad un grande risultato. Se giocheremo bene forse riusciremo ad ottenere qualcosa, ma anche un’eventuale sconfitta non andrà a minare quanto di buono è stato fatto finora. Siamo tutti sereni perché comunque vada l’impegno e la consapevolezza che possiamo conquistare i Playoff non svaniscono”.

La sfida sarà seguita in diretta web sul sito www.rivieraoggi.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)