MONTEPRANDONE – Un consiglio comunale che si preannuncia animato dai diversi schieramenti politici e dalle ultime novità emerse in seno all’amministrazione Stracci. La seduta pubblica è prevista per giovedì 15 marzo, alle ore 20,30, presso la sala consiliare di Monteprandone.

Diversi i punti che verranno trattati. Si partirà dalla politica con le comunicazioni relative alla costituzione di un nuovo gruppo consiliare e alla revoca dell’incarico di assessore a Marino Lattanzi, “reo” di aver costituito un gruppo autonomo di Sel all’interno del consiglio comunale. Si passerà poi alla convenzione per la gestione dei campi da calcio del capoluogo e di Centobuchi, al regolamento comunale per i servizi funebri e cimiteriali e per la concessione dei loculi e ossari.

Il consiglio dovrà poi decidere sull’approvazione e modifica dello statuto di Servizi Distribuzione srl; sull’adesione e sottoscrizione della Covenant of Mayors (Patto dei Sindaci); sul piano pluriennale di attuazione quinquennio 2011-2015; sulla Suap – Ditta Rottami Picena srl con sede in via Molino n. 55 (progetto di ampliamento impianto di smaltimento e recupero rifiuti in variante al Prg). Altri punti in agenda sono l’approvazione definitiva del procedimento amministrativo per l’accertamento della conformità urbanistica ai fini dell’intesa Stato-Regione ai sensi del Dpr 616 del 1077 (articolo 81 e seguenti modifiche), l’elettrificazione della linea ferroviaria Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli, la realizzazione della nuova sottostazione elettrica al km 10+336 nel Comune di Monteprandone.

La seduta terminerà con l’ordine del giorno relativo alla tutela del vero “Made in Italy” agroalimentare; seguito da quello presentato da alcuni consiglieri comunali relativo ai lavori per la realizzazione dello svincolo della rotatoria a Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)