NERETO – La Val Vibrata prima in Abruzzo nella raccolta differenziata. Con il 57,85% (in base al report della raccolta differenziata dei rifiuti del mese di gennaio 2012) si aggiudica il risultato migliore, la percentuale più alta in assoluto raggiunta fra i consorzi del settore che operano in Abruzzo. Il dato, che è stato già registrato alla fine del 2011, in base alle previsioni dell’Unione dei Comuni e della Poliservice spa (che si occupa della raccolta dei rifiuti con il sistema “porta a porta” nei centri della vallata), è destinato nei prossimi mesi a migliorare ulteriormente.

Dall’Unione dei Comuni, il Presidente Alberto Pompizi, si rivolge alla Regione Abruzzo, in particolare all’assessore Regionale ai rifiuti, Mauro di Dalmazio, perché al riguardo  di recente sulla stampa sono apparsi dati errati diffusi dalla Regione.

“ Il dato del 47,53% riportato dai giornali è sbagliato – tiene a precisare Alberto Pompizi-,  con report alla mano siamo al 57, 85%, c’è stata quindi la diffusione di una percentuale  inferiore errata. L’Unione dei Comuni della Val Vibrata è prima in Abruzzo e si sta migliorando sempre di più. I meriti vanno dati a chi lavora bene e dà risultati concreti. Trasmetteremo quindi i report dei dati  esatti della Poliservice alla Regione ed attendiamo una risposta in tal senso”.

Interviene anche Gianni Antelli, Presidente della Poliservice, che afferma: “Bisogna rettificare  e divulgare il nostro  indice percentuale esatto della raccolta differenziata, anche e soprattutto  per il rispetto dei cittadini utenti, poiché è grazie alla buona collaborazione degli abitanti della Val Vibrata che noi siamo in grado di svolgere il servizio di raccolta porta a porta con l’ottimo risultato che registriamo. C’è già stata una riduzione dei costi del servizio, e per il conferimento dell’organico scenderà ancora di più con l’espletamento del bando aperto nel mese di marzo. Siamo quindi convinti che nel giro di pochi mesi riusciremo ad abbassare ulteriormente i prezzi del servizio di  raccolta differenziata” .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 161 volte, 1 oggi)