Porto d’Ascoli-Grottese 5-1

PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Leopardi, Sansoni, Cipolloni, Listrani, Capretti, Pelliccioni (65’ Bastia), Angelini, Marini (72’ Semini), Troiani (59’ De Florio), Di Girolamo.

A disposizione: Piunti, Grossetti, Mercatili, Fabiani. Allenatore: Sirocchi

GROTTESE: Quesada, Moretti, Traini, Ciccola (14’ Foresi), Baldassarri (46’ Chiodi), Del Dotto, Centanni, De Carolis, Tnaja, Isidori, Zucconi.

A disposizione: Bruni, Vitali. Allenatore: Brancozzi

ARBITRO: Pampano di Ascoli Piceno

MARCATORI: 29’- 70’ Marini, 31’ Troiani, 36’ – 88’ Di Girolamo, 66’ Tnaja (G).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Splende il sole. Torna al successo il Porto d’Ascoli dopo settimane di risultati poco brillanti e lo fa con una spietata cinquina ai danni della Grottese. Gli undici di mister Sirocchi si riprendono la terza fila sfoderando quella mentalità combattiva assetata di vittoria.

Si parte subito con l’accelerato premuto per i padroni di casa, i quali assediano l’area avversaria per circa 20 minuti senza riuscire a perforare la difesa giallorossa. Al 28’ sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi con Del Dotto su punizione, la palla si spegne sul fondo.

Sul capovolgimento di fronte il Porto d’Ascoli passa in vantaggio: è il 29’ quando Troiani taglia per Marini che di precisione mette la sfera nel sacco. Ancora al 31’ i locali raddoppiano: Quesada ribatte un tiro sul quale si avventa Pelliccioni che la mette dietro per Troiani, una staffilata che batte l’estremo portiere ospite.

Passano solo 5 minuti e i biancocelesti calano il tris: Di Girolamo in contropiede si accentra in area e con maestria a pochi metri da Quesada gonfia la rete. Scocca il 40’ traversone di Di Girolamo, Troiani colpisce la traversa.

Nella ripresa continua il valzer dei gol. Al 61’ Pelliccioni in solitario entra in area, serve in mezzo Marini il cui destro si stampa sul palo, la palla vagante giunge sui piedi di Di Girolamo che la manda sopra la traversa. Subito dopo è Pelliccioni a colpire il terzo legno.

E’ il 13’ quando Pelliccioni dal fondo crossa per Di Girolamo appostato sulla corsia di destra il quale serve Angelini al centro, il destro termina alto. Scocca il 66’ e la Grottese accorcia le distanze: Centanni serve Tnaja, tapin che beffa Santarelli. Poco importa perché il Porto d’Ascoli continua a spingere tanto che Angelini colpisce il quarto legno.

Al 69’il giovane Bastia fa partire un missile di poco a lato. E al 70’ arriva il poker: semirovesciata di Angelini respinta da Quesada, giunge Marini che di forza infila la sua doppietta personale. Lo stesso al 77’ colpisce il quinto legno. Scocca l’80’ quando Quesada deve volare in angolo su una conclusione di Bastia.

Leopardi al 79’ prova su punizione ma la sfera sfiora la rete. Anche De Florio, rientrato dopo un lunghissimo infortunio, tenta la cinquina: il tiro termina tra le braccia di Quesada. Ma all’88’ Di Girolamo mette a sedere Quesada festeggiando la sua doppietta di giornata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)