per vedere i video clicca sull’icona sulla destra
attendi qualche istante per il caricamento dello spot
Interviste di Emanuela Voltattorni. Riprese e montaggio di Maria Josè Fernandez MorenoIl numero di visualizzazioni su YouTube non tiene conto dei video visti direttamente su RivieraOggi.it

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come uscire dalla crisi finanziaria? Come creare nuovi posti di lavoro? A queste domande Confindustria risponde con il “Project financing” (finanza di progetto).

Una collaborazione tra pubblico e privato per lo sviluppo di infrastrutture. Una sorta di edilizia di scopo, finalizzata al benessere della comunità. Il privato investirebbe in strutture pubbliche rendendole fruibili e in cambio riceverebbe una gestione di qualche anno, la messa a reddito di alcuni servizi oppure magari il ricavo della vendita di energia proveniente dal fotovoltaico installato sul tetto della struttura”, commenta Bruno Bucciarelli.

Il  presidente della Confindustria di Ascoli Piceno fa anche degli esempi su come potrebbe essere utilizzato lo strumento nelle nostre zone, sottolineando la sua importanza in una futura riqualificazione del Porto di San Benedetto o del Lungomare nord.

Proprio per promuovere questo strumento – le amministrazioni locali per ora sembrano preferire l’accordo di programma, convenzione tra enti territoriali ed altre amministrazioni pubbliche mediante la quale le parti coordinano le loro attività per la realizzazione di opere, interventi o programmi di intervento – Confindustria di Ascoli Piceno ha promosso un incontro riflessivo sul tema.

Il prossimo 8 marzo dalle 14 del pomeriggio inizieranno i lavori che si concluderanno intorno alle 20, nella sala conferenza di Confindustria di Porto D’Ascoli sita nel Forum in località San Giovanni (di fronte all’IperCoop, ndr). L’evento è sponsorizzato da PricewaterhouseCoopers Italia (www.pwc.com/it) network mondiale leader nel settore della consulenza, organizzazione e revisione contabile per la quale interverrà Gabriele Ferrante esperto in materia di partenariato pubblico privato. Ulteriori interventi verranno svolti da Massimo Scarabottini di Banca BIIS (Infrastrutture Innovazione e Sviluppo) del Gruppo Intesa che analizzerà, Valentina Cocco, architetto del Comune di Roma che porterà la testimonianza delle opere realizzate in Project Financing nella capitale ed infine l’avvocato Massimo Ricchi dell’Unità Tecnica Finanza di Progetto (Presidenza del Consiglio dei Ministri) autore del volume “Finanza di Progetto: Temi e Prospettive”.

Venerdì 9 marzo, dalle ore 10, i relatori saranno a disposizione di imprenditori e Istituzioni per analizzare, in forma riservata, eventuali idee progettuali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.180 volte, 1 oggi)