SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Battuto ma non abbattuto. Il giorno dopo la sconfitta, Giuseppe Formentini si complimenta con Andrea Assenti, eletto nuovo coordinatore provinciale del Popolo della Libertà con ben 1411 voti e non rinuncia a mostrare il petto.

“Con una sola lista non si sarebbero aperti i seggi”, dice Formentini. “Rivendico la nostra scelta di presentare una seconda lista ed obbligare il Pdl provinciale ad un pomeriggio di votazioni nel quale abbiamo registrato un ottima partecipazione soprattutto degli iscritti ascolani facilitati dalla scelta logistica del congresso”.

I “ribelli”, nonostante la delusione del risultato, ringraziano per i quattro seggi conquistati: “Siamo veramente soddisfatti delle oltre duecento persone che siamo riusciti a far venire ad Ascoli Piceno in un sabato pomeriggio da San Benedetto, Grottammare, Montalto, Castel di Lama, Carassai, Cupra, Ripatransone, Monteprandone e che ci hanno voluto esprimere la loro fiducia”.

I rappresentanti della corrente formentiniana, oltre al diretto interessato saranno Graziella Cocci, Giuliano Vagnoni e Giuseppe Traini.

“Nei prossimi giorni – conclude – dovremo organizzare i congressi comunali e daremo il nostro contributo alle scadenze elettorali di Acquaviva e Ripatransone”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 850 volte, 1 oggi)