SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un periodo di grande riflessione questo per il tema, a volte scottante, dell’immigrazione. Il Governo si pronuncerà sulla possibilità di chi nasce nel nostro paese da una famiglia immigrata, di acquisire la cittadinanza italiana.

Il Comune di San Benedetto si è già espresso favorevolmente in merito e sottolinea la propria posizione sponsorizzando la rassegna cinematografica “Mondi Lontani, Mondi Vicini” in collaborazione con il Cineforum Buster Keaton.

Al Teatro Concordia cinque titoli, tra i migliori della produzione mondiale. Dal 6 marzo al 3 aprile, ogni martedì si potrà assistere a due proiezione del film una alle 17 e l’altra alle 21:30.

Si comincia martedì 6 marzo con “Miracolo a Le Havre” di Aki Kaurismäki: La storia di un ex scrittore che a causa della malattia della moglie sarà costretto ad affrontare il freddo muro dell’indifferenza umana e un duro scontro con il sistema costituzionale occidentale, armato solo del suo ottimismo e della solidarietà della gente del quartiere di Le Havre.

Il 13 marzo “Una separazione” di Asghar Farhadi: Una famiglia iraniana della media borghesia in crisi. Lei vuole lasciare il paese, lui nonostante ne abbia la possibilità non vuole lasciare il padre ammalato. Un drammatico evento porterà i protagonisti di fronte al giudice, scatenando una dura lotta di classe e di irreparabili conflitti familiari.

Il 27 marzo “Io sono lì” di Andrea Segre: L’incontro tra Shun Li e Bepi è una fuga poetica dalla solitudine, un dialogo silenzioso tra culture diverse, ma non più lontane. È un viaggio nel cuore profondo di una laguna, che sa essere madre e culla di identità mai immobili, ma che è ostacolato dalle comunità a cui i giovani appartengono.

Il 3 aprile “Almanya-La mia famiglia va in Germania” di Yasemin Samdereli: La storia di Husseyn Yilmaz e della sua famiglia, che negli anni ’60 ha abbandonato la Turchia per andare a lavorare in Germania. Giunta ormai alla terza generazione la famiglia al completo torna in Turchia e durante il lungo viaggio tra ricordi e discussioni vengono a galla molti segreti del passato e del presente.

Sempre il 3 aprile, ma alle 10 del mattino e per gli studenti è prevista la proiezione del film “Terraferma” di Emanuele Crialese: In un’isola del Mare Nostrum, durante una battuta di caccia Filippo ed Ernesto salvano dall’annegamento una donna incinta e il suo bambino di pochi anni. In barba alla burocrazia e alla finanza, decidono di prendersi cura di loro, almeno fino a quando non avranno la forza di provvedere da soli al loro destino. Diviso tra la gestione di viziati vacanzieri e l’indigenza di una donna in fuga dalla guerra, Filippo cerca il suo centro e una terra finalmente ferma.

 Ingresso riservato ai soci del Cineforum Buster Keaton con tessera 2011-12, 4.50 euro

Tessera: 7 euro; ridotta per studenti e tesserati di altri circoli FIC, 3,50euro
Ingresso gratuito per gli spettacoli delle 17 per coloro che hanno superato i 65 anni gli studenti e gli immigrati (per i quali rimarrà l’ingresso libero anche per le 21:30)

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 206 volte, 1 oggi)