MARTINSICURO – “Non siamo un movimento nato sulla scia delle elezioni, ma abbiamo anni di lavoro alle spalle”. La Giovane Italia di Martinsicuro risponde a Città Attiva che aveva mostrato scetticismo sulla costituzione del gruppo dei giovani del Pdl.

“La maggioranza degli iscritti al gruppo – si legge in una nota firmata dal direttivo – lavora da anni  con determinazione per perseguire l’obbiettivo di formare la componente giovanile del nostro partito (prima Forza Italia, ora Pdl): lo svolgimento dei congressi locali ci ha dato la possibilità di raggiungere questo risultato. Ciò già da prima della costituzione di Città Attiva.
Non rappresentiamo un movimento che nasce sulla scia delle prossime elezioni amministrative; né qualcuno può pensare di farci passare per tali. Siamo semplicemente un gruppo di ragazzi e ragazze che intendono impegnarsi concretamente ed in prima persona per migliorare il proprio paese, da protagonisti”.

Il direttivo precisa inoltre che la costituzione della Giovane Italia “è stata fortemente voluta anche dal coordinatore locale del Pdl, che ha lavorato instancabilmente affinchè ciò avvenisse” e si schiera al fianco del senatore Paolo Tancredi, precedentemente criticato dal gruppo civico.

“Il senatore Tancredi è stato il primo a credere in noi giovani – prosegue la nota – incoraggiandoci a prendere nelle nostre mani il futuro nostro e di Martinsicuro ed a portare avanti con orgoglio le nostre idee e le nostre proposte. Per il fatto che ad ogni nostro incontro con il senatore non abbiamo sentito il bisogno di dover convocare la stampa locale, chiediamo venia! Questo però non può essere motivo, per altri gruppi, di parlare di noi senza cognizione di causa”.

Sull’amministrazione Di Salvatore, che Città Attiva aveva definito “litigiosa”, la Giovane Italia risponde che al suo interno ci sono state “diversità di vedute (anche forti), ma che non per questo l’amministrazione può essere definita litigiosa”.

“Riteniamo che ci siano state delle criticità nell’azione amministrativa – ammette il gruppo – ma siamo altresì convinti che sono chi non fa nulla non sbaglia. Criticare poi è molto più facile, soprattutto se lo si fa in maniera non costruttiva e senza proporre soluzioni alternative concrete alle varie problematiche sollevate”.

La Giovane Italia sostiene poi che “grazie all’operato di questa amministrazione, il nostro Comune potrà contare per il futuro su fondi “certi e già stanziati” e che sarà possibile lavorare con maggiore serenità allo sviluppo della nostra cittadina. Noi siamo orgogliosi di dire “Io abito a Martinsicuro” – conclude la nota – e ci proponiamo ai Martinsicuresi con la determinazione, la voglia e l’entusiasmo di impegnarci per il bene della nostra cittadina;  con la consapevolezza di poter avere un ruolo da protagonisti all’interno della prossima amministrazione comunale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 246 volte, 1 oggi)