MONTEPRANDONE – Aria più pulita grazie agli Icbi (incentivi carburanti a basso impatto). Dal 20 febbraio sono nuovamente attivi gli incentivi per l’installazione di impianti a metano o Gpl per le autovetture private di proprietà dei cittadini residenti nel Comune di Monteprandone aderente alla Convenzione Icbi. Grazie alle risorse messe a disposizione dei sottoscrittori della convenzione nel corso dell’ultima conferenza degli assessori Icbi, ripartono i progetti a favore della diffusione di carburanti a basso impatto ambientale, in particolare con la riattivazione degli incentivi alla trasformazione delle auto da benzina a metano e Gpl.

In particolare gli incentivi riguardano: l’erogazione incentivo per l’istallazione di impianti di alimentazione in automezzi privati alimentati a benzina — Euro 2 / Euro 3; il progetto pilota per la conversione dei motori Diesel in propulsori alimentati contemporaneamente a gasolio e a gas (metano o Gpl) (Veicoli commerciali); l’erogazione incentivo per la trasformazione dei veicoli commerciali alimentati a benzina — Euro 2 / Euro 3.

Per le misure 1 e 3, la procedura per ottenere gli incentivi è semplice: il cittadino dal 1° marzo 2012 deve prenotare la trasformazione a Gpl o a metano presso un’officina aderente che, dopo avere verificato la disponibilità dei fondi, comunica quando potrà installare sul veicolo l’impianto a gas. Per la misura 2 gli incentivi partiranno fra qualche settimana, presumibilmente dal 19 marzo 2012, e, pertanto, la procedura per ottenere gli incentivi verrà comunicata successivamente, non appena disponibile.

Ogni ulteriore informazione e/o chiarimento può essere reperita ai seguenti siti internet: http://icbi.comune.parma.it
http://www.ecogas.it/public/icbi2012/index.html

Sul sito del comune di Monteprandone invece, www.comune.monteprandone.ap.it, troverete tutti gli elementi utili per aderire alle misure 1 e 3.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 997 volte, 1 oggi)