SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una rappresentanza del Pd di Civitanova Marche si è incontrata con una delegazione dei democrat di San Benedetto del Tronto per confrontarsi sul tema dei servizi sanitari dei rispettivi territori, a seguito delle novità introdotte dalla legge regionale n.17 e dal nuovo piano socio-sanitario.

“Nel corso del colloquio – afferma il segretario comunale, Felice Gregori –  sono emerse comuni preoccupazioni dettate  sia dalle stringenti manovre economiche governative che spingono gli amministratori regionali ad una  riorganizzazione sanitaria tutta in chiave economicistica, sia dalle affinità territoriali, quali importanti comuni  della riviera punto di attrazione di territori più vasti  per l’erogazione di servizi sanitari. L’incerto  scenario che si va delineando suscita apprensioni e demotivazione negli operatori e nella cittadinanza”.

Prosegue Gregori: “La necessità  di evitare gli sprechi, razionalizzare le risorse e migliorare i servizi attraverso l’integrazione dei presidi ospedalieri nell’ambito di ogni area vasta, pur fortemente condivisa nelle sue indicazioni generali,  rischia di essere  declinata  in un razionamento delle risorse a scapito dei territori con una  centralizzazione e provincializzazione dei servizi. Il timore di un impoverimento dei servizi sanitari sia ospedalieri che territoriali , in un quadro di accresciute necessità dovute soprattutto all’invecchiamento della popolazione, rafforza l’idea che la riorganizzazione deve essere portata avanti con un forte criterio di equità nei confronti delle popolazioni della nostra regione, riequilibrando la spesa per evitare tagli lineari che penalizzerebbero ulteriormente quelle zone che negli anni sono state parsimoniose”.

Sono state infine poste le basi per ulteriori incontri al fine di promuovere iniziative congiunte per un necessario confronto su un settore ritenuto fondamentale per le realtà rappresentate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 106 volte, 1 oggi)