SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Lungomare al buio? La responsabilità è dell’Enel”. Interpellato in merito al black out che da quasi una settimana interessa viale Trieste, l’assessore ai Lavori Pubblici Leo Sestri “scagiona” l’amministrazione comunale da ogni possibile colpa: “Abbiamo segnalato il disguido e ci auguriamo che il problema si risolva al più presto. Sono le conseguenze del maltempo dei giorni scorsi. Un fatto simile è accaduto pure al Paese Alto in prossimità di via dei Bastioni. In quel caso siamo stati noi a muoverci, rapidamente”.

Nel frattempo, il nostro lettore Samba55 si è affrettato a segnalare altri punti oscuri della città. Scrive: “Via Cavallotti, in zona Ascolani, è completamente al buio almeno da Venerdì sera; nel tratto nord di Via Calatafimi, vi sono lampioni che, da mesi se non da anni, si accendono e spengono periodicamente ed autonomamente durante le ore notturne, senza parlare poi dello stato “pericolante” di alcuni pali interventi praticamente zero; tratto terminale di via Montebello (vicino all’Elefantino) da diversi giorni manca un palo dell’illuminazione, la cui base è stata “coperta” con un birillo da segnaletica, quando verrà ripristinato, se mai lo sarà??? Nelle immediate vicinanze, un altro palo è storto e pendente da mesi, senza che nessuno intervenga”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 228 volte, 1 oggi)