TERAMO – Destinare i fondi Fas anche al sostegno delle imprese abruzzesi. E’ l’auspicio della Confartigianato Imprese di Teramo che chiede alla Regione Abruzzo interventi mirati per rilanciare l’economia abruzzese.

“Apprendiamo con viva soddisfazione – afferma il Presidente Luciano Di Marzio in una nota – la notizia data dal Presidente della Giunta Regionale Gianni Chiodi dell’arrivo, sembrerebbe questa volta sicuro dopo i tanti annunci, dei fondi Fas. Ci congratuliamo per il risultato raggiunto ottenuto grazie alla sua oculata gestione che sta portando al risanamento e all’auspicato pareggio del bilancio della regione Abruzzo.

Apprezziamo – prosegue la nota – anche quanto fatto nella sanità, anche se in questo settore ci aspettiamo che arrivino i tagli alle spese superflue e agli sprechi che ancora abbondano ma soprattutto che finalmente si riesca ad avere una gestione delle strutture sanitarie oculata e trasparente.

Se pareggio vi è stato sicuramente esso è stato dovuto agli aumenti delle tasse e dei ticket che penalizzano i cittadini e le imprese che già pagano, tramite l’imposizione fiscale, per avere gratuitamente l’assistenza sanitaria.

Il nostro auspicio è che le risorse che verranno recuperate nella sanità ed in altri settori vengano utilizzate per il rilancio dell’economia abruzzese mettendole a disposizione delle imprese che da diversi anni stanno attraversando una profonda crisi.

Sappiamo che questi fondi Fas sono stati promessi un po’ a tutti, ma che sicuramente basteranno solo per pochi; tra questi pochi suggeriamo di non dimenticarsi delle imprese abruzzesi che hanno tanta voglia di fare e di crescere ma che, purtroppo, senza le risorse necessarie e con un’imposizione fiscale ben oltre la media europea, difficilmente ci riusciranno.

Sicuramente – conclude la nota – questa sarà la migliore occasione per investire nel mondo imprenditoriale che è, senza ombra di dubbio, il vero motore dell’economia evitando, come in passato è sempre avvenuto, di disperdere queste risorse in interventi a pioggia per cercare di accontentare tutti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 70 volte, 1 oggi)