GROTTAMMARE – Un Carmelo Bene in scena e in immagini, con una forte carica di ironia e autoironia, un farneticante furore barocco, uno sregolato umorismo irridente ora divertente ora allarmante. Il punto di fusione di questi eterogenei momenti è l’atteggiamento di ricerca di un assoluto che sa irraggiungibile.

Tratto dal suo primo antiromanzo (1966), il film “Nostra signora dei turchi” verrà proiettato martedì 28 febbraio, ore 21:30, ore 21:30 alla Sala Kursaal. (Ricordiamo che la serata era prevista per il 7 febbraio ma, causa neve, fu annullata ndr)

Prosegue la stagione di iniziative culturali dell’associazione Blow Up di Grottammare “Doppio Sguardo Cinema e Forme dell’Arte fra Tradizione e Passaggi di Tempo”.

Per il ventesimo appuntamento della rassegna è stato decisa una una serata dedicata al teatro del genio salentino.

L’opera di Bene racconta ricordi, visioni, ossessioni di un intellettuale pugliese ( nato a Campi, Lecce, nel 1937) di estrazione cattolica e piccolo borghese, di cultura decadentistica con inclinazioni verdiane. Impermeabile a ogni tentativo di interpretazione logica e razionale commentava Bene: “È tutto quel che vi piacerà”

Come già dall’anno scorso, per partecipare a tutti gli appuntamenti è sufficiente acquistare la tessera F.I.C. 2011-2012 a 5 euro: l’ingresso sarà poi sempre gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 176 volte, 1 oggi)