SAN BENEDETTO DEL TRONTO-La 24a Giornata (7a di Ritorno) del Campionato di Serie D Girone F è andata in archivio con 5 successi (di cui 3 esterni) e 4 pareggi (di cui ben 3 a reti bianche); 20 le reti messe a segno in questo 24° turno.
Il distacco tra le prime tre in classifica rimane invariato ossia con la capolista Teramo che conserva un + 7 sulle seconde Ancona 1905 e Samb la quale deve recuperare la gara interna con l’Isernia che era in programma per mercoledì prossimo ma è stata nuovamente rinviata stavolta al 7 marzo. E’ curioso come le prime 3 compagini citate abbiano tutte steccato nella stessa giornata con avversari alla loro portata e perso le differenti occasioni a disposizione (Teramo di allungare sulle inseguitrici ed andare in fuga forse definitiva, mentre Ancona e Samb di ridurre il distacco dalla capolista). Il Teramo (al 6° risultato utile consecutivo, nonchè 2° pareggio nelle ultime 3 partite) pur privo di molti titolari nonostante avesse sbloccato la gara a 4′ dal termine con la prima rete stagionale del capitano Calabuig si è fatta clamorosamente raggiungere in pieno recupero (93′) sul campo del Miglianico (che veniva da 2 ko consecutivi contro Luco Canistro e Riccione) dal portiere locale Alceo Palena direttamente dalla propria porta su rinvio che favorito dal vento e dal manto sintetico bagnato ha impennato la sfera scavalcando l’estremo teramano Serraiocco che era fuori dai pali. Il clamoroso gol di Palena che è proprio il caso di dire ha “rinviato” la fuga del Teramo, bissa la recente prodezza del portiere del Savona Aresti che il 29 gennaio scorso durante la gara di Campionato (2a divisione Lega Pro Girone A) contro la Giacomense ha siglato il raddoppio della sua squadra in maniera analoga con un semplice rinvio che favorito dal vento ha scavalcato il collega avversario infilandosi in rete. Episodi rari ma che riconciliano con la bellezza di questo sport. Davvero strano il calcio, gol rocambolesco del portiere a parte, quando una corazzata come quella di Cappellacci non riesce a vincere ne la gara d’andata (finita 0-0) ne quella di ritorno contro una formazione da mesi punultima in classifica.
L’Ancona 1905 (al 4° risultato utile consecutivo, 2° pareggio di fila) invece dopo essersi salvata nel finale mercoledì a Jesi ha impattato stavolta a reti bianche anche sul campo del San Nicolò (al 9° risultato utile consecutivo, 5° pareggio nelle ultime 7 partite e che non subisce reti da 4 gare). I padroni di casa che avevano esaurito i cambi, all’87’ a causa dell’infortunio del proprio portiere Angelozzi hanno chiuso l’incontro in 10 e con un difensore, Scipioni costretto ad andare in porta.
Dopo aver impattato a reti bianche a Civitanova la Renato Curi Angolana (al 2° pareggio consecutivo ma non segna da 7 partite) si è ripetuta costringendo al pari per 0-0 anche la Samb (al 2° pareggio di fila dopo l’1-1 di Teramo) che priva del prezioso supporto del suo caloroso pubblico ha perso una grande occasione rimanendo per la prima volta stagionale a secco di gol nelle gare interne.
La squadra di Palladini malgrado l’amaro pareggio interno ha raggiunto un primato stagionale ormai difficilmente battibile da altre formazioni : la più lunga serie positiva con 17 risultati utili consecutivi superando oggi dopo averli eguagliati domenica scorsa, i 16 che erano stati del già citato Teramo prima del ko di Ancona.
La Civitanovese (al 2° risultato utile consecutivo dopo il pari interno con l’Angolana) in attesa di recuperare la sfida di Sant’Egidio invece ha sfruttato il calendario favorevole per tornare alla vittoria e riavvicinarsi alle seconde (che ora distano -2) vincendo in rimonta per 1-4 sul campo del fanalino di coda Real Rimini (all’8°ko consecutivo) con la tripletta del bomber Buonaventura (all’8° centro stagionale).
Al 5° posto c’è sempre l’Isernia (al 4° risultato utile consecutivo, veniva da 3 successi di fila e non subisce gol da 2 gare) ha impattato a reti bianche sul campo della Jesina (all’8° risultato utile consecutivo, 2° pareggio di fila dopo quello interno di mercoledì contro l’Ancona).

Risultati e marcatori della 24a Giornata (7a di Ritorno) di domenica 26 febbraio 2012:
Jesina-Isernia 0-0 ; Luco Canistro-Vis Pesaro 0-2 (46’Bellucci , 85′ Lorenzo Paoli) ; Miglianico-Teramo 1-1 (86’Calabuig [T], 93′ il portiere Palena [M] ) ; Olympia Agnonese-Riccione 3-2 (13’ Di Lollo, 32’Cuttone [R], 74’ed 87’Sivilla, 94’Cuttone [R]) ; Real Rimini-Civitanovese 1-4 (23′ Zandoli [R.R.], 36′ su rigore , 41′ e 73′ Buonaventura, 91′ Bolzan ); Recanatese-Atletico Trivento 0-2 (22′ Bernardi, 93′ De Stefano); Samb-Renato Curi Angolana [a porte chiuse] 0-0; San Nicolò -Ancona 1905 0-0 ; Santegidiese-Atessa Val di Sangro (giocata sabato) 3-1 (16’ Censori , 39’ Di Camillo [A.V.S] su rigore, 44’ Ragatzu su rigore, 51’ Cremona ) .

Classifica: Teramo 56 , Ancona 1905 e Samb * 49, Civitanovese * 47, Isernia * 40, Atletico Trivento * e San Nicolò * 35, Jesina 33 , Vis Pesaro * 32, Olympia Agnonese * 30, Recanatese ** e Riccione 28, Atessa Val di Sangro ** 25, Santegidiese * 24, Luco Canistro ** e Renato Curi Angolana * 19 , Miglianico * 17, Real Rimini 4.
*= una gara in meno e da recuperare ; **= 2 gare in meno e da recuperare

Mercoledì 29 febbraio si disputeranno 2 Recuperi (sui 4 previsti) della 22a Giornata (Recanatese- Luco Canistro e Renato Curi Angolana-Atessa Val di Sangro ) ed uno (su 4) della 23a Giornata (Vis Pesaro-San Nicolò).

Prossimo turno, 25a Giornata (8a di Ritorno) di domenica 4 marzo 2012 ore 14:30:
Ancona 1905-Miglianico [gara che si giocherà sul campo neutro di Castelfidardo e a porte chiuse]-(all’andata 1-0) ; Atessa Val di Sangro-Luco Canistro (0-1); Atletico Trivento-Olympia Agnonese (2-1) ; Civitanovese-Samb (1-1) ; Isernia-Real Rimini (2-0); Renato Curi Angolana-Santegidiese (0-1) ; Riccione-San Nicolò (1-5); Teramo-Jesina [si giocherà sabato in anticipo sul campo neutro di Bellaria e a porte chiuse]-(all’andata 2-0) ; Vis Pesaro-Recanatese (1-1).
La gara d’andata giocata sul campo neutro di Monte Urano e a porte chiuse è finita 1-1 (31’ Buonaventura [C], 73′ Pazzi [S]) . Anche la scorsa stagione (1a Giornata 4 settembre 2010) , al Polisportivo Comunale di Civitanova finì 1-1 (25′ Lazzarini [C], 69′ Pazzi [S])

CLASSIFICA CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori c’è l’argentino Gerardo Masini del Teramo con 16 gol (nessun rigore trasformato). Seguono Bucchi del Teramo e Stefanelli del Riccione con 14 reti a testa. Completano il podio Ambrosini dell’Ancona 1905, Bellucci della Vis Pesaro e Keita dell’Olympia Agnonese con 12 gol ciascuno . Segue l’argentino Arcamone del Teramo con 11 centri. Poi troviamo Genchi dell’Ancona 1905, Traini della Civitanovese e Galli (7 con la maglia della Santegidiese e 3 con quella del San Nicolò) con 10 reti ciascuno. Dietro di loro vi sono Aquaro dell’Atletico Trivento, Napolano e Pazzi della Samb con 9 centri a testa. Alle loro spalle vi sono Buonaventura della Civitanovese, Covelli e Panico dell’Isernia e D’Ambrosio dell’Olympia Agnonese con 8 reti ciascuno .
Dietro di loro troviamo Buonocore del Riccione con 7 gol . Poi troviamo De Stefano dell’Atletico Trivento, Lalli del San Nicolò, Parmigiani della Renato Curi Angolana, Mattia Santoni dell’Ancona 1905, Spinaci della Civitanovese e Zonghetti della Vis Pesaro con 6 reti ciascuno.
Alle loro spalle ci sono Allegretti della Santegidiese, Arce e Di Paolantonio del San Nicolò, D’Angelo dell’Atessa Val di Sangro, Di Vicino della Samb, Tommaso Gabrielloni della Jesina, Isotti della Renato Curi Angolana, Marchetti della Recanatese e Petrella del Teramo con 5 centri a testa. Poi troviamo Bisegna, Di Vito, Minadeo e Palumbo dell’Atletico Trivento, Chicco della Recanatese, Bolzan della Civitanovese, Costantino del San Nicolò, Di Camillo dell’Atessa Val di Sangro, Di Matteo del Luco Canistro, La Vista, Patti e Rizzi della Santegidiese, Lazzarini del Miglianico, Patrizi della Recanatese, Sivilla dell’Olympia Agnonese, Torelli della Vis Pesaro, Valentini del Teramo, Voinea della Samb e Guglielmi (2 reti con la maglia dell’Ancona 1905 e 2 con quella dell’Atletico Trivento) con 4 reti ciascuno . Seguono Berardi e Pedalino del Luco Canistro, Borrelli del Teramo, Nicola Cardinali e Sebastianelli della Jesina, D’Ippolito e Ragatzu della Santegidiese, Giansante e Maimone dell’Atessa Val di Sangro, Stefano Mandorino della Civitanovese, Manzillo e Pettrone dell’Isernia, Monti dell’Atletico Trivento, Partipilo e Scampamorte dell’Olympia Agnonese , Puglia della Samb, Quintiliani e Valbonesi del Miglianico, Tantuccio del Riccione, Vicini della Vis Pesaro, Bernardi (2 con la maglia dell’Olympia Agnonese ed uno con quella dell’Atletico Trivento) e Berra (2 col Teramo ed 1 con la Renato Curi Angolana) con 3 gol a testa.

STATISTICHE NEL DETTAGLIO SERIE D GIRONE F dopo 24 giornate (incomplete per ora):
POSITIVE:
Non ci sono più squadre imbattute ne in assoluto ne in trasferta. Mentre in casa oltre alla capolista Teramo è ancora imbattuta anche la Civitanovese.
La più lunga serie positiva stagionale ma anche la miglior striscia positiva in corso è della Samb con 17 risultati utili consecutivi (12 successi e 5 pareggi)
Non subisce gol da più partite: San Nicolò (365 minuti complessivi ma ha una gara in meno e dunque da recuperare) da 4 gare consecutive
Miglior attacco: Teramo con 64 reti all’attivo , segnate con 14 diversi marcatori : Arcamone (11), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (3), Bucchi (14), Calabuig (1), Ferrani (2), Filipponi (1), Laboragine (2), Masini (16), Petrella (5), Davide Traini (1), Saraceno (1), Valentini (4) e Vitone (1).
Miglior difesa: Teramo con 18 reti .
Migliore differenza reti: Teramo con un + 46 (64-18)
Maggior numero di vittorie: Teramo con 17 successi.
Minor numero di sconfitte: Civitanovese (3-1 ad Agnone e 2-1 ad Isernia), Samb (2-0 ad Isernia e 1-3 interno col Teramo) e Teramo (1-0 ad Ancona e 3-1 a Civitanova) con 2 ko a testa.
Maggior numero di pareggi: Jesina con 9 pari .
La squadra che ha fatto più punti in casa è l’Ancona 1905 con 29 (9 successi, 2 pareggi ed un ko) .
La squadra che ha fatto più punti in trasferta è il Teramo (9 successi, 2 pareggi e 2 ko) con 29.
La squadra con meno espulsioni (di giocatori) è il San Nicolò con solo 2 cartellini rossi fin qui rimediati .
La squadra con meno ammonizioni è il Teramo con 33 cartellini gialli fin qui rimediati .
La squadra finora a segno col maggior numero di giocatori è il Teramo con 14 diversi elementi : Arcamone (11), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (3), Bucchi (14), Calabuig (1), Ferrani (2), Filipponi (1), Laboragine (2), Masini (16), Petrella (5), Davide Traini (1), Saraceno (1), Valentini (4) e Vitone (1).
Migliore media inglese: Teramo con un +10.

NEGATIVE:
Maggior numero di sconfitte: Real Rimini con 20 ko.
Peggior striscia negativa in corso: Real Rimini con 8 ko consecutivi
Non va a segno da più partite: Renato Curi Angolana non segna da 7 gare consecutive
Minor numero di vittorie:Real Rimini ancora a quota 0 successi.
Minor numero di pareggi: Santegidiese con 3 pari .
Peggior difesa: Real Rimini con 72 reti fin qui incassate.
Peggior attacco: Real Rimini con 8 sole reti fin qui realizzate.
Peggior differenza reti: Real Rimini con un -64 (8-72).
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è il Real Rimini con 2 .
Le squadre che hanno fatto meno punti esterni sono: Luco Canistro (erano 3 i suoi punti sul campo ma il punto di Isernia gli è stato tolto) e Real Rimini a quota 2.
Le squadre che hanno rimediato più espulsioni (di giocatori) sono Civitanovese e Real Rimini con 7 cartellini rossi a testa fin qui rimediati.
La squadra con più ammonizioni è la Samb con 62 cartellini gialli fin qui rimediati .
Peggior media inglese: Real Rimini con un -44.

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella speciale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre del torneo è in testa Samb con 8 punti frutto di 2 successi (entrambi contro l’Ancona 1905: 0-1 a Del Conero e 1-0 interno al Riviera delle Palme), 2 pareggi (1-1 interno con la Civitanovese ed altro 1-1 , a Teramo) ed un ko (1-3 interno col Teramo).
Segue la Civitanovese (che è ancora imbattuta in questa personale e particolare classifica) e con 7 punti frutto di un successo (il 3-1 interno al Teramo) e 4 pareggi (1-1 a Teramo, 0-0 casalingo con l’Ancona 1905 , altro 1-1 a San Benedetto del Tronto ed altro 0-0 sempre con l’Ancona stavolta a Del Conero). Poi troviamo Ancona 1905 e Teramo con 5 punti a testa. Per la compagine dorica un successo (quello di misura per 1-0 nell’ultimo turno d’andata sul Teramo), 2 pareggi (entrambi per 0-0 e con la Civitanovese ) e 2 ko (entrambi con la Samb: lo 0-1 casalingo e l’1-0 subito al Riviera delle Palme).
Per l’attuale capolista del torneo un successo (1-3 a San Benedetto del Tronto), 2 pareggi (entrambi interni e per 1-1 con Civitanovese e Samb) e 2 ko (1-0 al Del Conero di Ancona e 3-1 al Comunale di Civitanova).

STATISTICHE SAMB:
Vittorie: 14 (con Ancona 1905, Riccione, Atessa Val di Sangro, Santegidiese, Real Rimini, San Nicolò, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro , di nuovo con l’Ancona 1905 anche al ritorno e di nuovo col Riccione come all’andata ).
Pareggi: 7 (con Atletico Trivento , Vis Pesaro , Renato Curi Angolana, Civitanovese, Jesina, Teramo e di nuovo con Renato Curi Angolana ) .
Sconfitte: 2 (Isernia e Teramo).
Gol fatti: 39 (20 in casa e 19 in trasferta) con 11 diversi marcatori : Carpani [1], Cremona [1], Di Vicino [5], Marini [2], Mengo [2], Napolano [9], Oretti [2], Pazzi [9], Gabriele Puglia [3], Storani [1] e Voinea [4] .
Gol subiti: 21 (9 in casa ed 12 in trasferta).
Differenza reti: +18 (39-21).
Capocannonieri: Giordano Napolano e Christian Pazzi con 9 reti a testa.
Punti interni: 24 (su 11 gare casalinghe) : 7 successi, 3 pareggi ed un ko. La Samb finora è andata a segno in tutte le gare casalinghe disputate meno che quella con l’Angolana.
Punti esterni: 25 (su 12 gare in trasferta): 7 successi, 4 pareggi ed un ko.
Espulsioni (di giocatori): 5 (D’Agostino, Mengo [2], Nicolosi e Pazzi) .
Ammonizioni: 62.
Media inglese: +4.

Statistiche CIVITANOVESE (prossimo avversario Samb):
Vittorie: 13 (con Atessa Val di Sangro, Isernia, Santegidiese, Renato Curi Angolana, Jesina, San Nicolò, Luco Canistro, Recanatese, Riccione, Atletico Trivento, Teramo, Atessa Val di Sangro e Real Rimini).
Pareggi: 8 (con Teramo, Ancona 1905, Real Rimini, Samb, Miglianico, Vis Pesaro, di nuovo con l’Ancona 1905 e Renato Curi Angolana).
Sconfitte: 2 (con Olympia Agnonese ed Isernia)
Gol fatti: 40 (18 in casa e 22 fuori) con 11 differenti giocatori: Bolzan (4), De Vincenziis (1), Buonaventura (8), Stefano Mandorino (3), Marci (2), Martelli (1), Mongiello (2), Paganotto (2), Spinaci (6), Michael Traini (10) e Trillini (1).
Gol subiti: 21 (3 in casa e 18 fuori).
Differenza reti: +19 (40-21).
Capocannoniere: Michel Traini con 10 reti.
Punti interni: 27 (su 11 gare casalinghe) : 8 successi e 3 pareggi .
Punti esterni: 20 (su gare 12 in trasferta): 5 successi , 5 pareggi e 2 ko .
Espulsioni : (di giocatori): 7 .
Ammonizioni: ?.
Media inglese: +2.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 927 volte, 1 oggi)