SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva la pesante sanzione del Giudice Sportivo che ha punito Sambenedettese e Teramo per l’intemperanze dei propri tifosi durante il match di domenica scorsa, oggetto della sanzione sono il lancio di petardi, oggetti vari e fumogeni.

A carico della Samb un’ammenda di 2.500,00 euro e una gara effettiva da disputarsi a porte chiuse. Motivazione: “per avere propri sostenitori in campo avverso, lanciato sul terreno di gioco 3 bombe carta e 12 fumogeni che provocavano dei piccoli incendi prontamente spenti dal servizio antincendio”

Dunque, la partita di domenica 26 febbraio Samb-Renato Curi Angolana si disputerà al Riviera delle Palme senza tifosi.

A carico del Teramo invece, un’ammenda di 2.000,00 euro e squalifica del campi di gioco per una gara effettiva da disputarsi in campo neutro a porte chiuse. Motivazione: “per avere propri sostenitori lanciato in campo due fumogeni che a contatto con il terreno di gioco provocavano piccoli incendi prontamente spenti dal servizio antincendio, e due bombe carta che causavano leggero stordimento a due calciatori della squadra ospite”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.216 volte, 1 oggi)