MACERATA – Prosegue la rassegna “No man’s island” organizzata dalla compagnia sambenedettese Nessunteatro e approda alla suggestiva Galleria Antichi Forni di Macerata. In programma lunedì 27 febbraio alle ore 20:30Rewind. Omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch” del duo romano Tagliarini/Deflorian. Lo spettacolo, in prima regionale, è una riflessione sul tema del mito proposta da due delle personalità più interessanti della scena teatrale italiana.

Provenienti da percorsi differenti, l’autrice-attrice Daria Deflorian che ha lavorato tra gli altri con Marco Baliani, Mario Martone, Pippo Delbono e Eimuntas Nekrosius, e il performer Antonio Tagliarini, creatore di progetti performativi internazionali insieme ad artisti come Miguel Pereira, Raffaella Giordano, Giorgio Rossi e Ambra Senatore, firmano la regia di questo spettacolo di cui sono anche interpreti.

“Rewind” è un lavoro sui tradimenti della memoria, un tentativo di re-inventare Café Müller di Pina Bausch che nel 1978 fu percepito come “un infarto teatrale” nel mondo della danza, diventando poi un pezzo di storia dell’arte del ‘900. Cos’è oggi quell’idolo? Come l’ha trasformato il tempo? I tentativi di risposta si mescolano a tanti piccoli racconti collaterali, tra autobiografia e totale fantasticheria.
Lo spettacolo, ospitato in diversi spazi in Italia e in Europa, nella tappa maceratese vede la collaborazione della giovane ballerina Federica Cerquetti, preparata dalla coreografa e professoressa Anna Zanconi.

Come di consueto l’appuntamento della rassegna, dedicato in questa occasione ai rapporti tra “Scena e Tempo” e alla riflessione sulle “Forme” possibili della rappresentazione e sui suoi “Idoli”, è preceduto da un incontro pomeridiano, previsto alle ore 18 presso la Libreria laFeltrinelli. Al centro del dibattito il radiodramma e il libro “La radiofonica arte invisibile” (Titivillus Edizioni) di Rodolfo Sacchettini.

Le incertezze e gli azzardi creativi dei pionieri del radiodramma, che nel momento della sua nascita si trova a dare cittadinanza sonora a ogni cosa, sentimenti, azioni, oggetti, luoghi, per farli emergere dal “buio” della radio, costituiscono un’avventura culturale e artistica che è entrata capillarmente nell’immaginario di tante generazioni di italiani.

Protagonista dell’incontro, coordinato dal professor Pierfrancesco Giannangeli, docente di Drammaturgia e Storia del Teatro presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, il critico teatrale Rodolfo Sacchettini, curatore del progetto “L’arte invisibile. Radiodrammi” per Rai Radio 3 in collaborazione con Antonio Audino e del volume “Storie da legare”, insieme ad Ascanio Celestini.

Dato il numero limitato di posti, per lo spettacolo agli Antichi Forni è obbligatoria la prenotazione telefonica al numero 329 7020664. L’incontro pomeridiano presso la libreria laFeltrinelli in C.so della Repubblica n. 4 è ad ingresso libero.

La rassegna “No.M.I/No Man’s island”è patrocinata dal Comune di Macerata e appena beneficiaria del sostegno L.R. 11/09 da parte dell’Amministrazione Provinciale. La direzione artistica è curata da Fabrizio Baleani e Matteo Ripari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)