SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Centotrentanove copie, ogni due mesi, da cinque anni. Questa è Ut, rivista culturale giunta al trentesimo numero che sarà festeggiato con una mostra alla Palazzina Azzurra, dal 25 febbraio al 7 marzo, nella quale saranno esposte le opere realizzate, per ciascun numero, da 30 artisti (illustratori e vignettisti). Il titolo della mostra sarà “Aria, acqua, terra, fuoco – Storia di una rivista per immagini, parole e musica 2007-2011“, i quattro elementi ai quali si aggiunge Ut come sintesi.

“Questa mostra nasce dal desiderio di far capire quale è la funzione di Ut – spiega il direttore Massimo Consorti – Perché in questi anni, nonostante le difficoltà, abbiamo accumulato un patrimonio di alta qualità e discreta quantità culturale e artistica”. Una delle prerogative di Ut “è la stringatezza: pubblichiamo racconti di 2500 battute, il che è un modo di mostrare come percepiamo stampa e comunicazione. Il numero di collaboratori di Ut ormai è molto elevato, siamo praticamente in tutte le regioni d’Italia tranne Val d’Aosta e Basilicata, e sono ancora tante le persone che cercano di collaborare con noi. Ricordo che Ut è un progetto editoriale da collezione, bello da tenere in mano e caldo come la carta che adoperiamo per stampare”.

“Ut è un lavoro di gruppo – spiega l’art designer Francesco Del Zompo – ad esempio c’è anche l’associazione Lutteratura che ha una funzione importante. Nell’ambito della mostra saranno consegnate le copie dei racconti finalisti nel 2010. Occorre capire che il lavoro artistico e grafico, non è solo di illustrazioni ma comprende sempre un lavoro grafico curato personalmente da un artista”. Inoltre saranno esposti 32 pannelli e la redazione di Ut lancia un’idea, “Adotta un poster”, attraverso la quale sarà possibile dare un piccolo contributo alla redazione.

“Questo è un momento di riflessione perché Ut, con questa esposizione, farà un po’ il punto del suo cammino come movimento culturale, all’interno di tanti altri movimenti culturali, qualcuno sincero e altri meno” spiega Enrica Loggi, che per Ut è redattrice e segue il settore poesia.

Ci saranno insieme alla mostra, a partire dall’inaugurazione il 25 febbraio alle ore 17, quindi l’incontro di domenica 26 febbraio “Le letterature di Ut” alle ore 16:30 e la presentazione dell’ultimo numero di Ut, “La Speranza”, alle ore 18 sempre in Palazzina Azzurra. Mercoledì 29 febbraio alle ore 17 incontro con Paolo Merlini, scrittore autore de “L’arte di viaggiare lento”, racconto di un itinerario marchigiano sui mezzi pubblici, mentre venerdì 2 marzo al Vicolo Corto “CloseReadingFest”, festival del reading poetico-letterario con intervento teatrale di Vincenzo Di Bonaventura e accompagnamento musicale di Ricky Di Sante. Infine sabato 3 marzo “Le poesie e la fotografia in e per Ut”, alle ore 17 alla Palazzina Azzurra mentre domenica 4 marzo alla Palazzina “Conversazione sull’arte” con Vittorio Amadio e Giancarlo Orrù a confronto con la moderazione di Pier Giorgio Camaioni.

Gran finale mercoledì 7 marzo alle ore 17 con “TeatrUt”, con Vincenzo Di Bonaventura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)