TERAMO – Alle 13:50 già buono l’afflusso del pubblico al Piano D’Accio di Teramo per la sfida tra la capolista e la Samb seconda in classifica. Prato in buone condizioni, temperatura circa 15° C, ancora mucchi di neve a bordo campo e sulle colline vicine all’impianto di gioco. 1500 i tifosi arrivati a San Benedetto, buono l’afflusso. Prima dell’avvio bambini delle scuole elementari teramane sono entrati in campo sventolando una bandiera biancorossa del Teramo, e poi mostrano la scritta: “Il presente è vincere, il futuro siamo noi”.

TERAMO: Serraiocco, Ciampi, Chovet, Traini, Ferrani, Speranza, Laboragine, Vitone, Bucchi, Masini, Petrella. A disposizione: Cappa, De Fabritiis, Calabuig, Filipponi, Tomaselli, Ekani, Saraceno. Allenatore Cappellacci.

SAMB: Di Vincenzo, Bordi, Nicolosi, Marini, Oretti, Ianni, Napolano, Carteri, Pazzi, Di Vicino, Carpani. A disposizione: Zenga, Mazzuoli, Puglia, Zazzetta, Donzelli, Cuccù, Voinea. Allenatore Palladini.

ARBITRO Francesco Guccini di Albano Laziale (Annunziata e Muto di Torre Annunziata).

PRIMO TEMPO

Grande atmosfera al Piano D’Accio per una sfida che sembra di un paio di categorie superiore. Tra i 3 e i 4 mila gli spettatori, di cui 1500 da San Benedetto. Prima della gara altoparlanti spianati con la colonna sonora del Gladiatore.

Le due formazioni schierate con lo stesso schema, 4-3-3.

Gioco fermo per uno scontro di gioco che ha coinvolto Di Vicino, niente di grave.

5′ Riparta la Samb con Napolano, Traini lo mette giù da dietro, ammonito. Giusto.

6′ Primo tiro della gara: fallo laterale, palla a campanile e Di Vicino prova il tiro al volo, difficile, dal limite destro dell’area, palla però sull’esterno della rete.

7′ Risponde subito Laboragine, ma il suo sinistro dai 20 metri termina molto alto.

9′ La partita sembra disegnarsi: Teramo che ha più possesso palla, rossoblu molto guardinghi ma prontissimi a ripartire sulle corsie esterne con Napolano e Di Vicino, molto tonico.

11′ Piccola disattenzione nella difesa del Teramo con Serraiocco che esce con i piedi ma sbaglia il disimpegno, la Samb non ne approfitta.

12′ Primo angolo a favore del Teramo.

13′ Pericolo per la Samb: calcio d’angolo, Ferrani di testa indirizza sul secondo palo, Di Vincenzo bravissimo a tuffarsi e togliere la palla dall’angolino, poi si accende una mischia e il Teramo segna, ma vi era stata una carica al portiere abbastanza evidente.

15′ Bravo Napolano a trovare spazio per il tiro ma chiude troppo la traiettoria del rasoterra, nulla di fatto.

16′ Bravissimo Carpani che scavalla su tutta la corsia destra, cross dal fondo, la difesa biancorossa si salva in fallo laterale.

17′ Tiro di Napolano in area, Ciampi respinge con la mano, per l’arbitro non è volontario (distanza ridotta).

18′ Ianni ammonito per una trattenuta su Bucchi, Punizione per il Teramo, nulla di fatto.

20′ Ammonito Di Vicino, forse per proteste.

21′ Ora il Teramo ha avanzato l’azione di qualche metro, la Samb tiene ma sta soffrendo.

24′ Ripartenze della Samb, angolo, Napolano alla battuta. Scambia con Di Vicino ma poi sbaglia il cross, fuori.

28′ Bravissimo Marini ancora una volta, salva in angolo una difficile palla messa in mezzo da Vitone.

30′ La Samb da qualche minuto gioca con il 4-4-2, Napolano retrocesso nella linea di centrocampo, sulla sinistra, coppia centrale Carpani-Carteri, Oretti a sinistra. Forse le non perfette condizioni fisiche di Carteri o la necessità di irrobustire il centrocampo. Davanti Di Vicino e Pazzi.

30′ Angolo per la Samb. Stavolta la traiettoria è molto tesa, Serraiocco esce nell’area piccola col pugno ma sfiora soltanto il pallone che rimbalza in area, mucchio di rossoblu attorno ma nessuno riesce a dare la zampata. Spettacolo di tifo da ambo le parti, la Samb comunque si disimpegna bene.

31′ Ora Bordi non protegge bene il pallone e regala un angolo al Teramo. Poi Vitone tira, angolo. Ferrani ancora di testa, ma manda alto.

37′ Laboragine fa paura, prende palla a centrocampo, dieci metri e poi sinistro sul secondo palo, mezzo metro sopra il sette.

38′ Punizione dai 35 metri per la Samb. Fossimo in Napolano ci proveremmo. Ammonito Bucchi per mancato rispetto della distanza. Tiro di Napolano che esce non tantissimo, anche qui mezzo metro dal palo.

43′ Masini dai 20 metri, rasoterra che non impensierisce granché Di Vincenzo.

44′ Bella azione della Samb, Napolano pecca d’egoismo, invece di passare prova il tiro, ancora chiusa la traiettoria.

45′ Ancora Samb in attacco, bella conclusione di tempo.

1 minuto di recupero.

Finito primo tempo.

COMMENTO Buon primo tempo della Samb che si è difesa ordinatamente e ha cercato di colpire di rimessa. Poche le emozioni per la verità: un paio di spunti del Teramo, qualche tentativo di risposta dei ragazzi di Palladini. Che ha disposto molto bene la sua squadra, molto accorta, portata dal 4-3-3 iniziale al 4-4-2 successivo. Molto bene il duo difensivo Marini (perfetto) e Ianni, Carteri leggermente sotto tono rispetto allo standard forse per via dell’influenza, bene Carpani e Oretti, così come il trio offensivo con un Di Vicino che fino ad ora non ha sbagliato un pallone.

 SECONDO TEMPO

Nessun cambio.

1′ Subito un angolo. Intanto esplode un petardo, e a centro area cadono a terra Carteri e Ianni. Proteste del pubblico di casa, si accendono gli animi, Carteri esce tenendosi un orecchio.

3′ Speranza di testa, palla che colpisce la palla alta della traversa, l’arbitro assegna un altro corner, stavolta sbagliando. Sull’angolo il possente Ferrani ancora di testa, fuori.

4′ Il Teramo ora attacca a tutta, fallo di Nicolosi su Laboragine lanciato in profondità. Batte Laboragine, Ianni in angolo. E’ dura.

5′ E arriva il gol, dall’angolo, palla tagliatissima sul primo pallo, dalla mischia la palla schizza oltre Di Vincenzo, Bucchi sulla linea, coll’addome, devia in rete, 1-0.

7′ Ammonito Oretti per proteste.

La Samb deve mantenere i nervi calmi, il Teramo ha accelerato prepotentemente ad avvio ripresa.

Palladini riporta i rossoblu al 4-3-3.

11′ Si gioca molto a centrocampo.

12′ La Samb sostituisce Oretti, comunque bravo, con Puglia. Subito un angolo. Forza.

13′ La Samb ha reagito, ora gioca e il Teramo è chiuso in area. Punizione sulla sinistra, Napolano e Di Vicino sulla palla.

15′ Pericoloso contropiede del Teramo, Masini spreca il passaggio.

16′ Partita ora a viso aperto, Samb con un tridente forse in questo momento poco lesto a coprire, però molto vivo.

17′ Cross di Napolano, ancora un tocco di mano in area, giudicato involontario ancora una volta. Comunque è una Samb molto in palla, Teramo che è chiuso costantemente nella sua area di rigore.

18′ Ancora un contropiede del Teramo causato da un errato disimpegno di Bordi e Ianni, Traini al tiro dal limite ma ciabatta malamente.

19′ Ancora Napolano sulla destra, cross, respinta di testa, Carteri dai venti metri tira al volo di esterno destro, la palla colpisce la palla alta della traversa, immobile Serraiocco.

20′ Ekani al posto di Petrella nel Teramo.

25′ Traini alla conclusione dalla distanza, pallone che esce di poco.

29′ Riparte bene la Samb, Napolano allarga a Puglia, prima palla toccata dal centrocampista, entra in area, Chovet lo mette giù, rigore. Gol di Di Vicinoooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!! Palla a destra, portiere a sinistra.

30′ Esplode l’entusiasmo dei 1500 rossoblu.

31′ tiro di Masini, centrale.

32′ Ancora Puglia che crea problemi nella difesa avversaria, il Teramo rischia ancora in area.

33′ Donzelli al posto di Pazzi, molto stanco.

37′ Ancora Samb in questo finale, con un grande Di Vicino in campo, Puglia toccato duro, cross di Bordi, Di Vicino prova il sinistro al volo dal limite, palla alle stelle.

Attenzione a centrocampo, Carteri tiene duro ma si vede che non è al massimo.

40′ Si sveglia il Teramo, Nicolosi mette in angolo un pericoloso rasoterra.

41′ Masini salta tutti, Marini deve stenderlo, ammonito giustamente.

44′ Missile di Ciampi, ma la mira è proprio sballata.

3 minuti di recupero.

Si soffre, Teramo prova l’assalto finale.

47′ Di Vicino sostituito da Voinea.

48′ Ultimo pericolo, tiro di Vitone che sfiora il palo con Di Vincenzo in tuffo che non tocca il pallone. Che paura.

Un tifoso di casa entra nel campo, portato via dagli steward.

Applausi dei tifosi di casa al Teramo, così come dei rossoblu.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.271 volte, 1 oggi)