MARTINSICURO – Spacciava eroina in casa davanti ai 6 figli, tutti minorenni e di cui alcuni in tenerissima età. E’ stata arrestata ieri sera con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio Maria Bevilacqua, rom di 33 anni già agli arresti domiciliari nella sua casa di Villa Rosa, in via Roma, per spaccio di droga .

Il blitz dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alba Adriatica è scattato ieri sera, dopo che i militari avevano rilevato da tempo un continuo via vai di persone nella casa della nomade. Quando si sono presentati per un controllo, la donna ha negato qualsiasi responsabilità. Nel corso della perquisizione domiciliare la rom con un gesto repentino, pensando di non essere vista, ha estratto dal decolleté  un involucro che ha nascosto tra le pieghe dei cuscini del divano in cui stavano giocando i suoi bambini. L’occultamento però è stato scoperto e i militari hanno rinvenuto 120 grammi di eroina in parte già suddivisa in dosi. Due tossicodipendenti presenti in casa durante la perquisizione sono stati perquisiti ed identificati. Addosso avevano 500 euro, probabilmente da spendere in dosi di stupefacente.

La rom è stata arrestata e questa mattina, dopo il processo per direttissima, rimessa agli arresti domiciliari per via dei figli minori. L’attività di spaccio casalingo fatta davanti ai bambini è stata segnalata alla Procura dei Minori dell’Aquila e ora la donna rischia di vedersi sottratta la prole.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)