SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è riunito martedì 14 febbraio per la prima volta dalla sua istituzione il “Tavolo dei consumatori”, organismo previsto da un regolamento comunale (che a sua volta recepisce una norma del “Codice del consumo”) come luogo dove vengono affrontate le questioni inerenti qualità e quantità dei servizi, erogati direttamente dal comune o dati in appalto, in funzione della soddisfazione dei bisogni collettivi.

Ne fanno parte le associazioni Cittadinanzattiva, Codacons, Federconsumatori, Adiconsum, ACU Marche e Il Quadrifoglio. La riunione è stata presieduta dall’assessore alla partecipazione Luca Spadoni ed è servita innanzitutto a fare una e che possono essere oggetto di attenzione e monitoraggio.

“Dal tavolo, come primo atto, è emersa la necessità – afferma l’assessore Spadoni – di acquisire le carte dei servizi delle aziende che erogano servizi sul nostro territorio come Start (trasporti), Picenambiente (raccolta e smaltimento rifiuti), Multiservizi (parcheggi e cartellonistica stradale), CIIP (acqua e depurazione) e Azienda sanitaria. Lo scopo è quello di divulgarle nel modo più incisivo possibile perché questa è la prima condizione per far sì che i cittadini possano far valere i propri diritti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)