SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo le due soste, l’ultima delle quali forzata dalla neve (che ha rimandato la 22a Giornata a mercoledì 22 febbraio) sta per tornare la Serie D. E così a quattro giorni dal big match della 23a giornata del Girone F, comincia già la sfida a distanza tra la capolista Teramo (ancora imbattuta in casa dove è reduce da 6 vittorie consecutive ultima delle quali il poker inflitto alla Renato Curi Angolana, 8 vittorie nelle ultime 9 gare interne) che viene da 3 successi consecutivi (in cui non ha nemmeno subito gol) e la Samb (reduce da 15 risultati utili consecutivi, 10 vittorie di fila, 12 nelle ultime 13 partite) , attualmente seconda a -4 dai biancorossi. Proponiamo infatti oltre al programma completo della 23a Giornata (6a di Ritorno) i singoli dati statistici delle due attuali protagoniste del Girone F, la classifica degli scontri diretti tra le prime 4 e le statistiche generali dopo la 21a Giornata.

Riguardo alla super-sfida di domenica nella quale mancheranno gli squalificati Valentini (centrocampista centrale Teramo, che dovrebbe essere sostituito dall’ex Grottammare e Samb Davide Traini) e Mengo (difensore centrale Samb), la tradizione recente dice Teramo visto che i diavoli si sono aggiudicati gli ultimi 3 scontri diretti.

La gara d’andata giocata al Riviera delle Palme è finita 1-3 (29′ Masini , 64′ Petrella , 66′ Pazzi [S] su rigore, 93′ Arcamone ) per gli abruzzesi. Quella è ad oggi l’ultima sconfitta subita dalla Samb in questo campionato, l’unica finora in casa. La scorsa stagione al Nuovo Comunale Pino d’Accio di Teramo vinsero i padroni di casa con uno spettacolare 4-3 (12’Covelli [S], 15’ Gambino , 19’ Orta , 49’Gambino , 51’Orta , 53’ ed 83′ Di Rito [S]). L’anno scorso i teramani si erano imposti anche al Riviera per 1-2 (30’Di Vicino [S], 78’ ed 82′ Gambino).

Se la tradizione recente come già detto è a favore della capolista proprio per questo la legge dei grandi numeri incrociando le dita dice invece Samb o pareggio a meno che il destino del calcio non voglia offrire ai biancorossi un ingordo poker consecutivo di successi. Ma queste sono solo ipotesi numeriche-statistiche e così continuando a tirar fuori numeri possiamo dire che se il Teramo sta dominando le ultime sfide in Serie D le ultime nei campionati Professionistici le vinse quasi tutte le Samb: dalla stagione 2003/04 a quella 2006/07 (al termine della quale il Teramo retrocedette in C2 per poi fallire nell’estate successiva quella del 2008 e ripartire dalla Promozione Abruzzo) sempre in C1 i rivieraschi vinsero 5 partite su 8 le altre 3 finirono in parità. L’ultima volta ad esempio che i rossoblu si imposero in quel di Teramo risale alla stagione 2005/06 in Serie C1 Girone A. La partita finì 1-4 (20’Scandurra, 42′ Martini , 47′ [1°T.] Perrulli, 72′ Taua [T], 87′ autorete di Angeli).

Altro dato a supporto stimolante della squadra di Palladini è l’essere l’unica squadra finora con cui l’Ancona ha perso in casa (al Del Conero dove il Teramo invece ha interrotto sua imbattibilità perdendo 1-0) e dunque potrebbe ambire ad interrompere anche l’imbattibilità interna dei teramani.

Tornando sui dati statistici per ora la formazione di Cappellacci è davanti a quella di Palladini in quasi tutte le voci compresa quella dei gol fatti dove può contare su un attacco devastante con 3 bomber (Arcamone, Bucchi e Masini) capaci di segnare finora 39 reti in tre sulle 56 totali messe a segno dalla squadra biancorossa . Solo in due statistiche si eguagliano le squadre: nelle sconfitte complessive (2 a testa così come la Civitanovese) e nei pareggi interni (2 a testa) .
La Samb è davanti però nella particolare classifica degli scontri diretti (pur avendo perso la gara d’andata col Teramo) tra le prime 4 in classifica ma soprattutto nelle vittorie consecutive in corso (10-3) e nei risultati utili consecutivi in corso ( 15-3) e proprio in questo ultimo dato i rossoblu vorrebbero proprio domenica al termine della partita eguagliare i biancorossi . Infatti finora il Teramo è la squadra che ha la più lunga serie positiva (interrotta dal ko di Ancona) del torneo con 16 risultati utili consecutivi e la Samb invece è a -1 da questo traguardo.

Programma 23a Giornata (6a di Ritorno) di domenica 19 febbraio ore 14:30:
Ancona 1905 -Real Rimini (All’andata 3-0) ; Atessa Val di Sangro -Recanatese (0-2) ; Atletico Trivento -Miglianico (3-3 ) ; Civitanovese -Renato Curi Angolana (2-1) ; Isernia-Santegidiese (1-2) ; Luco Canistro -Olympia Agnonese (0-4) ; Riccione-Jesina (0-0) ; Teramo-Samb (3-1) ; Vis Pesaro -San Nicolò (1-0) .

Classifica: Teramo 51, Samb 47, Ancona 1905 44, Civitanovese 43, Isernia 36, Atletico Trivento 32, San Nicolò 31, Jesina, Recanatese e Vis Pesaro 28, Olympia Agnonese 26, Atessa Val di Sangro e Riccione 25, Santegidiese 21, Luco Canistro 19, Renato Curi Angolana 17, Miglianico 16, Real Rimini 4.

STATISTICHE SAMB:
Vittorie: 14 (con Ancona 1905, Riccione, Atessa Val di Sangro, Santegidiese, Real Rimini, San Nicolò, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro , di nuovo con l’Ancona 1905 anche al ritorno e di nuovo col Riccione come all’andata ).
Pareggi: 5 (con Atletico Trivento , Vis Pesaro , Renato Curi Angolana, Civitanovese e Jesina) .
Sconfitte: 2 (Isernia e Teramo).
Gol fatti: 38 (20 in casa dove finora è andata sempre a segno e 18 in trasferta) con 11 diversi marcatori (Carpani [1], Cremona [1], Di Vicino [4], Marini [2], Mengo [2], Napolano [9], Oretti [2], Pazzi [9], Gabriele Puglia [3], Storani [1] e Voinea [4] ).
Tranne la partita di Isernia persa 2-0 , la Samb ha segnato finora almeno un gol a partita in tutti gli incontri disputati.
Gol subiti: 20 (9 in casa ed 11 in trasferta).
Differenza reti: +18 (38-20).
Capocannonieri: Giordano Napolano e Christian Pazzi con 9 reti a testa.
Punti interni: 23 (su 10 gare casalinghe) : 7 successi, 2 pareggi ed un ko. La Samb finora è andata a segno in tutte le gare casalinghe disputate.
Punti esterni: 24 (su 11 gare in trasferta):7 successi, 3 pareggi ed un ko.
Espulsioni (di giocatori): 5 (D’Agostino, Mengo [2], Nicolosi e Pazzi) .
Ammonizioni: 54.
Media inglese: +6.

Statistiche TERAMO (prossimo avversario Samb) :
Vittorie: 16 (Con Isernia, Santegidiese, Renato Curi Angolana, Real Rimini, Samb, Jesina, Olympia Agnonese, San Nicolò, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro, Atessa Val di Sangro e di nuovo anche al ritorno con Isernia, Santegidiese e Renato Curi Angolana) .
Pareggi: 3 (Con Civitanovese, Miglianico, e Riccione).
Sconfitte: 2 (Con Ancona 1905 e Civitanovese)
Gol fatti: 56 (33 in casa e 23 in trasferta) con 11 diversi giocatori : Arcamone (11), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (3), Bucchi (12), Ferrani (2), Laboragine (2), Masini (16), Petrella (4), Davide Traini (1), Valentini (2) e Vitone (1).
Gol subiti: 16 (6 in casa e 10 fuori) .
Differenza reti: + 40 (56-16).
Capocannoniere: Gerardo Masini con 16 reti .
Punti interni: 26 (su 10 gare casalinghe) : 8 successi e 2 pareggi .
Punti esterni: 25 (su 11 gare in trasferta): 8 vittorie, un pareggio e 2 sconfitte .
Espulsioni (di giocatori): 3 (Calabuig, Ekani e Serraiocco).
Ammonizioni: 30.
Media inglese: +10.

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella speciale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre del torneo sono in testa Civitanovese (che è ancora imbattuta in questa personale e particolare classifica) e Samb con 7 punti a testa.
Per la squadra di Cornacchini un successo (il 3-1 interno al Teramo) e 4 pareggi (1-1 a Teramo, 0-0 casalingo con l’Ancona 1905 , altro 1-1 a San Benedetto del Tronto ed altro 0-0 sempre con l’Ancona stavolta a Del Conero). La formazione di Palladini ha raccolto invece 2 successi (entrambi contro l’Ancona 1905: 0-1 a Del Conero e 1-0 interno al Riviera delle Palme), un pareggio (1-1 interno con la Civitanovese) ed un ko (1-3 interno col Teramo).
Segue l’Ancona 1905 con 5 punti frutto di un successo (quello di misura per 1-0 nell’ultimo turno d’andata sul Teramo), 2 pareggi (entrambi per 0-0 e con la Civitanovese ) e 2 ko (entrambi con la Samb: lo 0-1 casalingo e l’1-0 subito al Riviera delle Palme).
Chiude questa particolare classifica il Teramo con 4 punti frutto di un successo (1-3 a San Benedetto del Tronto), un pareggio (1-1 interno con la Civitanovese) e 2 ko (1-0 al Del Conero di Ancona e 3-1 al Comunale di Civitanova).

STATISTICHE NEL DETTAGLIO SERIE D GIRONE F dopo la 21a Giornata (4a di ritorno):
POSITIVE:
Non ci sono più squadre imbattute ne in assoluto ne in trasferta. Mentre in casa oltre alla capolista Teramo è ancora imbattuta anche la Civitanovese.
La più lunga striscia positiva finora è stata quella del Teramo che si è fermata a 16 risultati utili consecutivi (13 successi e 3 pareggi).
La miglior striscia positiva in corso è quella della Samb con 15 risultati utili consecutivi (12 successi e 3 pareggi)
Maggior numero di vittorie consecutive in corso: Samb con 10 successi consecutivi.
Non subisce gol da più partite: Teramo (270 minuti effettivi) da 3 gare consecutive
Miglior attacco: Teramo con 56 reti all’attivo , segnate con 11 diversi marcatori : Arcamone (11), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (3), Bucchi (12), Ferrani (2), Laboragine (2), Masini (16), Petrella (4), Davide Traini (1), Valentini (2) e Vitone (1).
Miglior difesa: Teramo con 16 reti subite .
Migliore differenza reti: Teramo con un + 40 (56-16)
Maggior numero di vittorie: Teramo con 16 successi.
Minor numero di sconfitte: Civitanovese (3-1 ad Agnone e 2-1 ad Isernia), Samb (2-0 ad Isernia e 1-3 interno col Teramo) e Teramo (1-0 ad Ancona e 3-1 a Civitanova) con 2 ko a testa.
Maggior numero di pareggi: Civitanovese, Jesina, Miglianico, Recanatese e San Nicolò con 7 pari a testa. (Sul campo sarebbe a 7 pari raccolti anche l’Isernia che però essendo stato il suo pareggio interno col Luco Canistro, trasformato dal giudice sportivo in un successo [3-0 a tavolino] figura con 6 pareggi).
Le squadre che hanno fatto più punti in casa sono: Ancona 1905 (8 successi, 2 pareggi ed un ko) , Civitanovese (8 successi e 2 pareggi ) e Teramo (8 successi e 2 pareggi ) con 26 .
La squadra che ha fatto più punti in trasferta è il Teramo con 25 (8 successi, un pareggio e 2 ko).
La squadra con meno espulsioni (di giocatori) è il San Nicolò con solo 2 cartellini rossi fin qui rimediati .
La squadra con meno ammonizioni è il Teramo con 30 cartellini gialli fin qui rimediati .
Le squadre finora a segno col maggior numero di giocatori sono Ancona 1905 , Luco Canistro e Miglianico con 12 diversi elementi a testa.
Ancona : Alex Ambrosini (11), Cipolla (1), Costa Ferreira (1), Genchi (7), Daniele Gramacci (1), Guglielmi (2-poi tornato all’Atletico Trivento), Maiorano (1), Marino (1), Pesaresi (2), Ruffini (1), Mattia Santoni (6) e Tafani (1).
Luco Canistro : Albertazzi (1), Antonelli (1), Berardi [3], Ciaprini (1), De Lucia (1), Di Fausto (1), Di Matteo (4), Gabrieli (1), Pedalino (3) , Poziello (1), Severini (1) e Tomassi (1).
Miglianico: Chiacchiarelli (2), Conversano (1), D’Alesio (1), De Leonardis (1), De Luca (2), Di Marsilio (1), Lazzarini (4), Quintiliani (3), Serafini (1), Sichetti (1), Sparvoli (2) e Valbonesi (3) .
Migliore media inglese: Teramo con un +10.

NEGATIVE:
Maggior numero di sconfitte: Real Rimini con 17 ko.
Peggior striscia negativa in corso: Renato Curi Angolana con 6 ko consecutivi
Minor numero di vittorie:Real Rimini ancora a quota 0 successi.
Minor numero di pareggi: Santegidiese e Teramo con 3 pari a testa.
Peggior difesa: Real Rimini con 59 reti fin qui incassate.
Peggior attacco: Real Rimini con 6 sole reti fin qui realizzata.
Peggior differenza reti: Real Rimini con un -53 (6-59).
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è il Real Rimini con 2 .
Le squadre che hanno fatto meno punti esterni sono: Luco Canistro (erano 3 i suoi punti sul campo ma il punto di Isernia gli è stato tolto) e Real Rimini a quota 2.
La squadra che ha rimediato più espulsioni (di giocatori) è la Civitanovese con 7 cartellini rossi .
La squadra con più ammonizioni è l’Isernia con 58 cartellini gialli fin qui rimediati .
Peggior media inglese: Real Rimini con un -37.

Riproniamo affinchè possa essere beneaugurante il tabellino completo dell’ultima impresa rossoblu in terra teramana risalente alla 2a Giornata d’Andata del Campionato di Serie C1 Girone a (Stagione 2005/06) datata 4 settembre 2005.

TERAMO-SAMB 1-4 (1° T. 0-3)
TERAMO: Mancini, Dei, Favasuli, Movilli, Migliaccio, Nicodemo, Franzese (58′ Margarita), De Angelis (58′ Angeli), Bondi, Manca ( 77′ Marasco), Taua. A Disposizione: Tazza, Cascone, Catinali e Ferri. Allenatore: Cari.
SAMB: Di Dio, Macaluso, De Pascale, Femiano, Colonnello (67′ Michele Santoni), Gazzola, Tedoldi, De Rosa, Perrulli (62′ Mattia Santoni), Scandurra (80′ De Lucia), Martini. A Disposizione: Guardato, Pepe, Paolucci e Melunovic. Allenatore: Galderisi
ARBITRO: Gervasoni di Mantova . ASSISTENTI: Toti e Puliti
RETI: 20’Scandurra (S), 42′ Martini (S), 47′ (1°T.) Perrulli (S), 72′ Taua (T), 87′ autorete di Angeli (S).
Ammoniti: Femiano (S),Taua (T), Tedoldi (S) , Di Dio (S) e Martini (S).
Recuperi : 4’ + 4’ .
Angoli: 9 – 3
Spettatori: 3000 circa con 1000 tifosi circa provenienti da San Benedetto de Tronto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 519 volte, 1 oggi)