CUPRA MARITTIMA – Comuni sempre più soli? Molti Comuni stanno riscontrando difficoltà nel chiudere il bilancio di previsione 2012 a causa dell’entrata in vigore della nuova Imu (Imposta Municipale Unica).

Sembrerebbe ancora arduo, infatti, prevedere l’entità del gettito che l’imposta potrà dare alle casse dei Municipi Italiani.

Il Ministero ad oggi ha prorogato il termine di consegna dei bilanci di previsione al 30 maggio.

A tal proposito, l’assessore al bilancio Susanna Lucidi, afferma: “Noi vogliamo consegnare il bilancio prima della scadenza, puntiamo ad avere tutto pronto almeno per i primi di marzo. Tutti gli addetti dei nostri uffici stanno lavorando per raggiungere questo obiettivo. Attualmente stiamo entrando nella fase operativa cercando di capire come dobbiamo agire. Dobbiamo sottolineare che l’operazione della redazione del bilancio di previsione è resa ancor più complessa a causa degli ulteriori tagli che la manovra del governo Monti ha previsto; diminuiranno ancora di più i conferimenti dello Stato nei confronti dei Comuni. Quindi non solo stiamo cercando di capire quale gettito avrà l’Imu – imposta che è diversa dalla vecchia Ici-, ma stiamo anche cercando di prevedere l’entità dei tagli che subiremo”.

Appena il bilancio di previsione sarà completato, sarà approvato nel prossimo Consiglio comunale, data ancora da stabilire.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)