MARTINSICURO – Futuro e Libertà in cerca della quadratura del cerchio per le amministrative a Martinsicuro. Il coordinamento provinciale sonda possibili alleanze, vuole rimettersi in gioco per la costituzione del Terzo Polo ma non esclude una corsa in solitaria qualora gli incontri con i partiti non portino ai risultati sperati.

“Per le elezioni amministrative del 6 e 7 maggio – si legge in una nota – il coordinamento provinciale di Futuro e Libertà per l’Italia ha stabilito che a Martinsicuro il partito perseguirà gli obiettivi prioritari per la nascita del Terzo Polo e, successivamente, alla creazione della più ampia aggregazione con partiti e liste civiche sulla base di un programma condiviso fatto, magari, di pochi punti ma essenziali per far sì che il paese torni ad avere quello slancio che merita ma che negli ultimi anni è stato sopito da amministrazioni che per problemi interni non hanno saputo dare”.

Il quadro delle alleanze politiche a Martinsicuro in vista delle amministrative è ancora in fase di abbozzo, e tutti gli scenari sono ancora possibili. Escludendo Città Attiva, che ha già manifestato l’intenzione di correre in solitaria alle amministrative, sono ancora molti i nodi da sciogliere sia sul fronte delle alleanze nel centrodestra che nel centrosinistra.  Per ora però Fli si focalizza sulla costituzione del Terzo Polo: nonostante i precedenti incontri andati a vuoto con l’Udc (che sembrerebbe intenzionata a riconfermare la fiducia al Pdl e a ripercorrere insieme la prossima campagna elettorale), Fli manifesta la volontà di fare ancora un tentativo per costituire l’alleanza delle forze centriste a Martinsicuro.

Nei prossimi giorni organizzerà un incontro con Udc e Api per sondare nuovamente il terreno. Ma qualora non ci siano le condizioni per un’alleanza, pure con le altre forze politiche (alcune delle quali ancora da incontrare), il coordinamento provinciale conferma  la presenza alle amministrative con una propria lista: “Qualora nessuno degli obiettivi venga raggiunto – prosegue la nota – proporremo una lista autonoma con candidato sindaco uno dei due consiglieri comunali uscenti: Giacinto De Luca o Luigino Fedeli. Il tutto considerato lo splendido lavoro fatto dagli stessi negli ultimi quattro anni dove, dai banchi dell’opposizione, non hanno fatto sconti a chi, visto il giudizio comune dei martinsicuresi, ha male amministrato. Giova ricordare che – conclude la nota – in virtù di un’opposizione scevra da volontà di effettuare inciuci così come invece evidenziata da altri, gli stessi in diverse occasioni hanno impedito che si realizzasse quello di cui Martinsicuro non ha certamente bisogno: speculazioni edilizie. Tutto ciò sarà sempre ed in ogni sede documentabile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)